pubblicato: domenica, 9 settembre, 2018

articolo scritto da:

Università statale, privata o telematica: differenze, costo e cosa cambia

borsa di studio università, come ottenerla e richiederla. Tasse universitarie: esenzione reddito Isee e detrazioni lauree triennali

Università statale, privata o telematica: differenze, costo e cosa cambia.

Scegliere il percorso di studi adeguato non è mai semplice. Le opportunità sono molteplici e le scelte varie, frutto anche delle differenti tipologie di Università. Università statale, privata e telematica sono il bivio in cui molti futuri studenti rischiano di perdersi. Il luogo comune più presente è quello che riguarda la scuola privata, vista come migliore di quella pubblica, anche se non è detto che sia sempre così. Infatti anche sedi pubbliche vantano ottimi risultati e buoni posizionamenti europei. Ci sono differenze che riguardano molti fattori, tra cui i costi.

Ti potrebbe interessare anche: Quando inizia la scuola: calendario scolastico 2018-19 per regione. Le date

Università statale contro privata: cosa cambia

Una delle credenze più comuni è “se fai la scuola privata ti regalano i voti e non ti bocciano”. Questa è sicuramente una delle frasi pronunciate a chi è indeciso sul proprio futuro universitario. C’è da chiarire immediatamente che è falso, anche se in alcuni casi può capitare, sia in università private che non. Qualora capitasse si parlerebbe di un caso isolato a quel determinato insegnante. Anche favoritismi o atteggiamenti del genere esistono in parecchie università, a prescindere dalla loro tipologia. Un’altra differenza che spesso si tiene conto nella disputa tra università riguarda l’organizzazione. Anche in questo caso, però, stabilire chi sia migliore non è un giudizio unico. Tutto dipende dalla gestione dei fondi in ogni singola struttura.

Fattore forse più importante, e che può portare a scegliere una determinata università da un’altra, è quello relativo ai costi. I costi riguardano sia le cosiddette rette universitarie che il materiale didattico utile allo studio e superamento dell’esame. Le differenze, in questo caso, sono oggettive e pendono tutte dal lato delle private. Quelle private sono certamente più costose. Un altro dato oggettivo su cui soffermarci è quello sulla facilità di trovare lavoro alla fine degli studi. Chi ha conseguito una laurea in una università privata, attraverso statistiche, trova molto più rapidamente un lavoro. Questo accade anche perché queste strutture, con costi e fondi maggiori, garantiscono tirocini e stage di alto livello e insegnanti di alta qualità.

Ti potrebbe interessare anche: Offerte di lavoro: blogger e influencer da 100 mila euro, come candidarsi

Università statale o privata: ecco quale scegliere

Risulta praticamente impossibile decretare quale tra queste due tipologie sia la più valida. Sia pubblica che privata offrono tanti corsi e tante facoltà con ottimi professori. La giusta scelta deve essere dettata dalla passione, dalle ambizioni lavorative e dai progetti che si vogliono costruire.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Maestro unico

articolo scritto da: