Arretrati pensione Inps: importo e calcolo interessi. Le cifre

Pubblicato il 24 Marzo 2019 alle 06:30 Autore: Daniele Sforza

Ultime notizie sugli arretrati pensione Inps, relativamente al calcolo degli interessi, in base a una recente sentenza della Cassazione.

Arretrati pensione Inps interessi
Arretrati pensione Inps: importo e calcolo interessi. Le cifre

 

Calcolo interessi su arretrati pensione


Aggiornamenti importanti relativi agli arretrati pensione Inps, in particolar modo sul calcolo degli interessi e sulle tempistiche da considerare in caso di riliquidazione della pensione. Una sentenza della Corte di Cassazione ha infatti decretato l’inizio del tempo di maturazione degli interessi sugli arretrati pensione, analizzando il caso di un pensionato dal 1981 che aveva fatto domanda nel 2000 per il riconoscimento dei contributi figurativi. Ebbene, la Cassazione ha deciso che gli interessi relativi all’accredito dei contributi figurativi arretrati in materia di riliquidazione della pensione iniziano a maturare a partire dalla domanda di riconoscimento e non dalla decorrenza originale della pensione. Questo postulato elimina di fatto la possibile retroattività degli interessi.

Contributi figurativi: cosa sono e come si utilizzano

Arretrati pensione Inps e interessi: il caso

Come spiega Lavoro e Diritti, un pensionato aveva fatto domanda alla Commissione Ministeriale per le provvidenze riservate ai perseguitati politici antifascisti o razziali, di conseguenza il riconoscimento dei contributi figurativi risalenti al periodo 1938-1945. Si precisa che la pensione del soggetto decorreva dal 1° gennaio 1981. Nel 2012 la Corte d’Appello di Milano aveva deciso che l’Inps avrebbe dovuto corrispondere la rivalutazione e gli interessi a partire dal 1981, data di accesso alla pensione del soggetto. L’Inps ha però corrisposto gli arretrati solo dal 7 ottobre 2003, e non dal 1981 come voleva il pensionato.

Contributi figurativi: domanda per accredito pensione, la circolare

Arretrati pensione Inps: riconoscimento degli interessi

La Corte di Cassazione ha infine stabilito la data da cui inizia il riconoscimento degli interessi legali sugli arretrati. Essi spettano dal momento della domanda amministrativa (in questo caso il 24 febbraio 2000) e non da quello di decorrenza della pensione. Più nello specifico gli interessi dovuti andranno calcolati a partire dal 121° giorno della presentazione dell’istanza e non dalla presa degli atti da parte dell’Ente. Ovviamente sempre che la richiesta sia accolta.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →