Pubblicato il 10/04/2019

Fattura elettronica 2019: privati e soggetti esclusi. Guida in pdf

autore: Giuseppe Spadaro
Fattura elettronica 2019 privati e soggetti esclusi. Guida in pdf
Fattura elettronica 2019: privati e soggetti esclusi. Guida in pdf

Chi sono gli esclusi dalla fattura elettronica


Fattura elettronica 2019: privati e soggetti esclusi. Guida in pdf

Soggetti esclusi dalla fattura elettronica

La fattura elettronica obbligatoria 2019 diventa obbligatoria dal prossimo 1° gennaio. Infatti, a seguito di cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti o stabiliti in Italia, potranno essere solo emesse fatture elettroniche.

L’obbligo di fattura elettronica vale nel caso in cui la cessione del bene o la prestazione di servizio è effettuata tra due operatori Iva. Ma anche nel caso in cui la cessione/prestazione è effettuata da un operatore Iva verso un consumatore finale. L’ Agenzia delle Entrate metterà a disposizione una serie di strumenti per agevolare il passaggio alla nuova modalità. Ecco la guida integrabile scaricabile in Pdf aggiornata al 4 ottobre 2018.

Fattura elettronica 2019; cos’è il Sistema di Interscambio

Vediamo quali sono le principali differenze dalla fattura cartacea attualmente in uso. In sostanza, si tratta di aspetti pratici. La fattura elettronica va redatta utilizzando un pc, un tablet o uno smartphone. E deve essere trasmessa elettronicamente al cliente tramite il c.d. Sistema di Interscambio (SdI)

Qual è il compito del Sistema di Interscambio? Verificare se la fattura contiene almeno i dati obbligatori ai fini fiscali, l’indirizzo telematico (c.d. “codice destinatario” ovvero indirizzo PEC) al quale il cliente desidera che venga recapitata la fattura. E controllare che la partita Iva del fornitore (c.d. cedente/prestatore) e la partita Iva ovvero il Codice Fiscale del cliente (c.d. cessionario/committente) siano esistenti.

In caso di esito positivo, il Sistema di Interscambio consegna in modo sicuro la fattura al destinatario. La consegna avviene comunicando, con una “ricevuta di recapito”, a chi ha trasmesso la fattura la data e l’ora di consegna del documento.

Fattura elettronica 2019, chi è esonerato da emissione 

Sono esonerati dalla emissione della fattura elettronica solo gli operatori (imprese e lavoratori autonomi) che rientrano nel cosiddetto “ regime di vantaggio”. E anche quelli che rientrano nel cosiddetto “regime forfettario”. Ma gli operatori che abbiamo elencato possono comunque emettere fatture elettroniche. Infine alle due categorie di operatori si possono aggiungere i “ piccoli produttori agricoli” i quali erano esonerati per legge dalla emissione di fatture anche prima dell’introduzione dell’obbligo di fatturazione elettronica.

Fattura elettronica 2019, alcuni vantaggi

Tra i vantaggi principali della fatturazione elettronica c’è l’eliminazione del consumo di carta. Con conseguente risparmio di costi di stampa, spedizione e conservazione dei documenti. In più archiviare e contabilizzare i dati delle fatture diventerà più semplice.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Autore: Giuseppe Spadaro

Direttore Responsabile di Termometro Politico. Iscritto all'Ordine dei Giornalisti (Tessera n. 149305) Nato a Barletta, mi sono laureato in Comunicazione Politica e Sociale presso l'Università degli Studi di Milano. Da sempre interessato ai temi sociali e politici ho trasformato la mia passione per la scrittura (e la lettura) nel mio mestiere che coltivo insieme all'amore per il mare e alla musica.
Tutti gli articoli di Giuseppe Spadaro →