pubblicato: sabato, 1 Dicembre, 2018

articolo scritto da:

Sondaggi politici Ipsos, manovra: gli italiani vogliono un accordo con l’Ue

Sondaggi politici Ipsos, manovra: gli italiani vogliono un accordo con l'Ue

Sondaggi politici Ipsos, manovra: gli italiani vogliono un accordo con l’Ue

Nell’ultima rilevazione di Ipsos per il Corriere della Sera viene indagata l’opinione degli italiani sulla manovra e sui relativi contrasti con Bruxelles.

Sondaggi politici Ipsos, manovra: gli italiani vogliono un accordo con l'Ue

ultimi sondaggi, sondaggi politici elettorali, media sondaggi

Sondaggi politici Ipsos: gli italiani e la manovra

Cosa pensano gli italiani della manovra? Secondo l’ultima indagine di Ipsos, il 29% ritiene che faccia aumentare il debito pubblico e spaventi gli investitori mentre solo il 19% pensa che darà impulso alla crescita economica. Inoltre, per il 13% favorirà l’assistenzialismo quando il 12% sostiene che farà diminuire le disuguaglianze. Da segnalare, però, che un italiano su 4 non vuole esprimersi in merito al quesito.

È chiaro poi che le opinioni siano influenzate dall’appartenenza partitica. Infatti, riassume l’Ad dell’istituto Nando Pagnoncelli sul Corriere: “gli elettori della maggioranza accentuano la valenza positiva dei provvedimenti (crescita e riduzione delle diseguaglianze vengono citati dal 68% dei pentastellati e dal 51% dei leghisti), mentre quelli dell’opposizione propendono per valutazioni negative (crescita del debito e assistenzialismo), in particolare gli elettori di centrosinistra (82%)”. Una spaccatura che si ritrova anche riguardo alla possibilità di trovare un equilibrio tra crescita, tenuta dei conti pubblici e credibilità dei mercati.

Sondaggi politici Ipsos: trovare un accordo con l’Ue

Detto ciò, per Ipsos, la stragrande maggioranza del paese – in pratica, il 60% – chiede al governo di trovare un accordo con l’Unione Europea. Solo il 17% sostiene la “linea dura”, cioè chiede al governo di non cedere e mantenere la manovra così com’è. Al contrario, il 25% dichiara che le concessioni all’Europa sono state finora troppo poche e che, nonostante le ultime modifiche al testo, la tenuta dei conti pubblici rimane a rischio. In mezzo, una quota pari al 35% degli elettori che ammette: “tutto sommato è giusto cedere” pur confermando l’impianto e i principali provvedimenti. Interessante notare, a questo punto, che quest’ultima posizione è sostenuta dal 53% dei leghisti e dal 39% dei pentastellati.

Nota Informativa:

Vedi Immagine

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: