pubblicato: domenica, 9 Dic, 2018

articolo scritto da:

Ennio Fantastichini é morto dopo una malattia. Causa della morte

ennio fantastichini è morto, carriera e vita del grande attore

Ennio Fantastichini é morto dopo una malattia. Causa della morte

Causa morte Ennio Fantastichini


Ennio Fantastichini è morto a Napoli all’ ospedale Federico II all’ età di 63 anni. L’ attore è stato stroncato da una grave emorragia cerebrale, conseguenza della leucemia. La morte di Fantastichini ha provocato grande dolore tra i suoi amici e colleghi. In molti su Twitter lasciano un ultimo saluto all’ attore scomparso.

Leonardo Pieraccioni: fidanzata, moglie e figlia, la carriera dell’ attore

Ennio Fantastichini: gli inizi della carriera

Nato a Gallese, un paesino in provincia di Viterbo, il 20 febbraio 1955 Ennio Fantastichini era secondo figlio di un maresciallo di carabinieri. Sin da giovanissimo dimostra una grandissima passione per il teatro, esordendo a soli quindici anni sul palcoscenico con un’ opera di Samuel Beckett. Successivamente, da appena ventenne, si trasferisce a Roma per frequentare l’ accademia nazionale d’ arte drammatica Silvio d’ Amico. Il suo primo ruolo al cinema risale al 1982 con Fuori dal Giorno, film drammatico scritto e diretto da Paolo Bologna. Tre anni dopo recita una piccola parte nel film I soliti ignoti vent’ anni dopo, regia di Amanzio Todini, insieme agli attori Vittorio Gassman e Marcello Mastroianni. Nel 1988 è co-protagonista con Andrea Prodan, Laura Morante e Mario Adorf, del film I ragazzi di via Panisperna, diretto da Gianni Amelio.

Ennio Fantastichini: i primi premi

Ennio Fantastichini arriva al successo nel 1989 grazie al film Porte Aperte, regia di Gianni Amelio. Con la sua interpretazione del personaggio di Tommaso Scalia, recitando accanto al suo maestro Gian Maria Volonté, ottiene vari riconoscimenti: Ciak d’ oro 1991, Nastro d’ Argento (per il miglior attore non protagonista), European film awards (come scoperta dell’ anno) e Premio Felix 1991. Altro grande successo è la sua interpretazione del romano prepotente nel film Ferie d’ agosto, diretto da Paolo Virzi, grazie alla quale ottiene una nomination per il David di Donatello nel 1996. Nel 2010 recita al fianco di Alessandro Preziosi, Riccardo Scamarcio ed Elena Sofia Ricci nel film Mine Vaganti, regia di Ferzan Özpetek, e vince il premio David di Donatello come miglior attore non protagonista.

Ennio Fantastichini: la morte

Ennio Fantastichini si è spento l’1 dicembre 2018 all’ ospedale Federico II di Napoli a seguito di un’ emorragia cerebrale dopo 15 giorni in ricovero in rianimazione a seguito di una leucemia promielocitica acuta. Aveva solo 63 anni. Fantastichini era uno di quegli attori del cinema italiano che ha mostrato una classe immensa pur non avendo mai recitato un vero ruolo da protagonista. Un uomo dal carattere sanguigno e incisivo, con una grande passione per il cinema e il teatro.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: