articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Campionato Serie A sospeso per tifoso interista morto? Ultime notizie

Campionato Serie A sospensione
Campionato Serie A sospeso per tifoso interista morto? Ultime notizie

Una tragedia per una partita di calcio che con il calcio nulla ha a che vedere. E così si potrebbe andare verso la sospensione del campionato Serie A “per riflettere”. Prima del match tra Inter e Napoli nel boxing day di domenica 26 dicembre 2018, un tifoso dell’Inter è stato investito probabilmente da suv, durante degli scontri tra tifosi a pochi chilometri di distanza dallo stadio. La vittima, morta a seguito delle ferite riportate, si chiama Daniele Belardinelli ed era un ultras del Varese.

Campionato Serie A: ecco perché potrebbe essere sospeso

La dinamica dell’episodio è stata molto concitata. Secondo la ricostruzione riportata dal Corriere dello Sport un van nero sul quale viaggiavano dei tifosi del Napoli è stato bloccato circa un’ora prima dell’inizio della partita, verso le 19.30, in via Novara. “Tifosi” interisti armati di spranghe e bastoni avrebbero assalito il furgoncino. Quindi gli assalitori sono fuggiti e così anche il van, che non è riuscito a evitare di investire Belardinelli. La scena era così concitata e caotica che l’autista del van potrebbe neppure essersi accorto di aver investito l’uomo. I tifosi del Napoli sono stati comunque i primi ad accorgersi del corpo a terra, come riporta il questore, mentre i tifosi interisti sono accorsi per portarlo subito all’Ospedale San Carlo. Vano è stato l’intervento chirurgico, perché l’uomo non ce l’ha fatta ed è spirato.

Campionato Serie A verso la sospensione?

Si sta ragionando sull’ipotesi di sospendere il campionato di Serie A dopo i tragici fatti di ieri. Lo scopo sarebbe quello di indurre i tifosi alla riflessione, visto che il calcio è e deve restare uno sport. Ma ieri al Giuseppe Meazza è stata per molti versi una serata da dimenticare, e non per episodi che hanno a che vedere con il calcio. Dopo gli incidenti fuori dello stadio, anche gli ululati razzisti al difensore del Napoli Koulibaly hanno generato discussioni e polemiche, con l’allenatore dei partenopei, Carlo Ancelotti, che ha promesso che la prossima volta ritirerà la squadra dal campo senza attendere decisioni dagli arbitri, tenuti a rispettare il regolamento in casi del genere.

LA PAGINA TERMOMETRO SPORTIVO A QUESTO LINK

Campionato Serie A sospeso? Parla Presidente Figc Gravina

Intanto dlla possibile sospensione del campionato di Serie A ha parlato il presidente della Figc, Gabriele Gravina. “Non lo so, ancora la notizia è troppo fresca. È una riflessione da fare. Adesso dobbiamo riflettere un attimo e coordinarci: qui c’è un problema di ordine pubblico e come tale va gestito, anche il fatto di giocare o meno”. Al Messaggero, Gravina ha rilasciato dichiarazioni importanti anche sugli ululati razzisti. “Stiamo verificando. Sembra che il richiamo sia stato fatto una sola volta, oggi interverrà la Procura. In ogni caso è molto brutto quello che è successo. In campo ho visto gente troppo nervosa, l’arbitro scriverà quello che è successo”.

Quel che è certo è che l’insieme degli episodi ha generato un clima pesante. “Qui serve qualcosa di molto radicale”, ha ribadito Gravina al quotidiano romano. “In campo e fuori in questo weekend che doveva essere di festa ho visto e sentito cose che sono inaccettabili per me, per il mio modo di essere e fare il presidente della Figc. Non parlo solo di politica sportiva, ma di soluzione radicale”.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: giovedì, 27 Dicembre 2018