02/05/2019

Bonus 80 euro 2019: rinuncia per reddito, come si fa e modulo online

autore: Daniele Sforza
Bonus 80 euro 2019 rinuncia
Bonus 80 euro 2019: rinuncia per reddito, come si fa e modulo online

Modulo rinuncia Bonus renzi 2019


Il bonus 80 euro può essere un’arma a doppio taglio. Un’erogazione del beneficio economico in busta paga ogni mese può indurre il lavoratore a spendere quei soldi per il pagamento di bollette o per far fronte ad altri tipi di spese. Tuttavia, bisogna restare entro una certa soglia reddituale. Se si è al di sotto oppure la si supera, allora si dovrà restituire quanto indebitamente percepito. Per un contratto full time si parla dunque di un totale annuo di 960 euro. Per questo motivo molti preferiscono rinunciare al bonus 80 euro tramite apposito modulo da presentare al datore di lavoro. Nessun timore se alla fine dell’anno si scopre di rientrare tra i beneficiari del bonus Renzi che si potrà dunque riottenere.

Bonus 80 euro 2019: a chi spetta

Si era parlato a suo tempo di una conversione del bonus 80 euro in detrazione fiscale. Ciò avrebbe evitato la spiacevole restituzione in caso alla fine dell’anno si fosse sconfinati con il reddito. Tuttavia questo non è avvenuto e il bonus 80 euro è rimasto come beneficio economico erogato in busta paga ogni mese. Ma a chi spetta il bonus Renzi? I requisiti sono rimasti quelli dell’anno scorso. Pertanto il bonus spetta a quei lavoratori dipendenti il cui reddito annuale è compreso tra 8.174 euro e 26.600 euro. Per i lavoratori che percepiscono un reddito compreso tra 24.600 e 26.600 euro il bonus 80 euro spetta comunque, ma è ridotto progressivamente.

Alla luce di quanto sopra riportato, ecco le soglie che escludono l’erogazione del bonus.

  • Sotto 8.174 euro;
  • Oltre 26.600 euro;
  • Tra 24.600 e 26.600: bonus 80 euro ridotto.

Si precisa che le cifre sopra riportate si riferiscono al reddito complessivo annuo lordo. Per questo s’intende quello relativo alla tassazione ordinaria Irpef.

Bonus 80 euro 2019: come rinunciare

Chi vuole rinunciare al bonus 80 euro potrà farlo compilando apposito modulo da presentare al proprio datore di lavoro. Questo documento dovrà avere come oggetto “Rinuncia al Bonus Fiscale Anno 2019”. Dovrà contenere i dati anagrafici, i contatti e la qualifica professionale del soggetto rinunciatario. Quindi bisognerà inserire anche le cause che comportano l’erogazione o meno del bonus. E infine dichiarare di non avere diritto al beneficio. Online è possibile trovare diversi esempi di modulo, che riportano tutti le stesse informazioni. Ecco di seguito un fac-simile del modello di rinuncia al bonus Renzi.

Bonus 80 euro 2019: fac-simile modello rinuncia

Alla cortese attenzione dell’azienda XXX

Dichiarazione di rinuncia al bonus fiscale 2019

In relazione a quanto disposto dall’art. 1 D.L. 66 del 24 aprile 2014, convertito con Legge n. 89/2014

Il sottoscritto… nato il… a… Residente in via… Cap… Comune… Prov… E-mail… Codice Fiscale…  in qualità di lavoratore dipendente dell’azienda X presso…

Consapevole che:

  • Per avere diritto al bonus fiscale 2019 è necessario che il reddito complessivo annuo lordo relativo all’anno 2019 non sia superiore a 26.600 euro e che l’imposta lorda calcolata sul reddito annuo complessivo di lavoro dipendente e assimilato sia maggiore dell’importo delle detrazioni da lavoro dipendente, spettanti ai sensi dell’art. 13, comma 1, del TUIR;
  • Che per reddito complessivo annuo lordo deve intendersi quello utile ai fini della tassazione ordinaria Irpef;
  • Che non concorrono al reddito complessivo annuo lordo il reddito da abitazione principale e relative pertinenze; i redditi assoggettati a tassazione sostitutiva per gli incrementi di produttività; i redditi a tassazione separata;
  • Che concorrono al reddito complessivo annuo lordo i redditi provenienti dall’affitto di immobili assoggettati a cedolare secca;

Dichiara di non aver diritto al bonus fiscale.

A seguito di tale dichiarazione, il sottoscritto è altresì consapevole che si provvederà, ove necessario, a recuperare, in un’unica soluzione, il credito già eventualmente erogato a titolo di bonus fiscale e non dovuto, entro i termini di effettuazione delle operazioni di conguaglio di fine anno o di fine rapporto.

Il sottoscritto si impegna a comunicare tempestivamente eventuali variazioni.

Rinuncia bonus 80 euro 2019: altre info utili

Mettiamo il caso di aver fatto la rinuncia al bonus 80 euro 2019, presupponendo di sconfinare con il reddito annuo lordo. Tuttavia, vuoi per la perdita di lavoro, vuoi per altri motivi, alla fine dell’anno ci si accorge che in realtà si aveva diritto al bonus fiscale. Si potrà riottenere nonostante la rinuncia? La risposta è affermativa. Infatti, nel caso il bonus 80 euro in busta paga dovesse spettare, l’erogazione avverrà nella busta paga di dicembre tramite conguaglio Irpef.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →