pubblicato mercoledì, 16 Gennaio 2019

articolo scritto da

Saldo e stralcio, cartelle esattoriali annullate: come verificare online

Saldo e stralcio cartelle esattoriali come verificare
Saldo e stralcio, cartelle esattoriali annullate: come verificare online

Verifica online stralcio cartelle


Il saldo e stralcio è una delle novità fiscali più importanti del 2019, sebbene abbia già avuto luogo alla fine del 2018. La misura è contenuta nel decreto fiscale (Legge 119/2018) all’articolo 4. E prevede l’annullamento automatico delle cartelle esattoriali di importo inferiore a 1.000 euro notificate tra il 1° gennaio 2000 e il 31 dicembre 2010. Tali cartelle sono relative però solamente a debiti tributari (ICI, TARI, bollo auto) e multe stradali. La cancellazione non riguarderà invece quelle multe e sanzioni susseguenti a provvedimenti e sentenze penali di condanna.


Saldo e stralcio cartelle esattoriali: come funziona

Come scritto all’articolo 4 del Decreto Fiscale, i debiti di importo residuo fino a 1.000 euro, importo comprensivo di capitale, interessi per ritardata iscrizione a ruolo e sanzioni, che risultano dai carichi affidati all’agente della riscossione tra il 1° gennaio 2000 e il 31 dicembre 2010, sono automaticamente annullati. La cancellazione vien effettuata alla data del 31 dicembre 2018. I contribuenti non dovevano fare alcuna richiesta, perché la cancellazione avviene automaticamente.

Nel decreto si precisa inoltre che le somme versate prima dell’entrata in vigore del decreto (24 ottobre 2018) risultano già acquisite. In poche parole, non sarà possibile chiedere il rimborso delle stesse. Invece, “le somme versate dalla data di entrata in vigore del presente decreto sono imputate alle rate da corrispondersi per altri debiti eventualmente inclusi nella definizione agevolata anteriormente al versamento, ovvero, in mancanza, a debiti scaduti o in scadenza e, in assenza anche di questi ultimi, sono rimborsate”.

Saldo e stralcio: come verificare online la cancellazione cartelle

Naturalmente i cittadini che rientrano tra i beneficiari del saldo e stralcio hanno la possibilità di verificare l’avvenuta cancellazione delle cartelle esattoriali. Per farlo dovranno connettersi al sito dell’Agenzia delle Entrate tramite credenziali Spin, oppure con le credenziali rilasciate dall’Agenzia stessa o Inps, o ancora tramite Carta Nazionale dei Servizi. In questo modo, una volta raggiunta l’area riservata, sarà possibile verificare nella sezione Estratto Conto se le eventuali posizioni debitorie (ricordiamo, per le cartelle esattoriali notificate dal 2000 al 2010) sono ancora attive, oppure se sono rientrate nel saldo e stralcio e dunque annullate.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: