02/05/2019

Visita fiscale Inps e congedo straordinario Legge 104, quali benefici

autore: Daniele Sforza
Visita fiscale Inps congedo straordinario Legge 104
Visita fiscale Inps e congedo straordinario Legge 104, quali benefici

Benefici Visita fiscale Inps 2019


I lavoratori dipendenti del settore pubblico e privato che si assentano dal lavoro causa malattia sono soggetti a visita fiscale Inps. Il medico di base è infatti tenuto a inoltrare il certificato medico introduttivo all’Istituto, mentre il lavoratore dovrà avvisare tempestivamente il proprio datore. L’Inps, potenzialmente anche su richiesta del datore di lavoro privato, potrà inviare i suoi medici fiscali al domicilio del lavoratore malato per effettuare i controlli, ma solo negli orari di reperibilità, che sono distinti tra pubblici (9-13 e 15-18) e privati (10-12 e 17-19). Ci sono però alcune cause che possono determinare l’esonero dalla reperibilità fiscale, ma tra queste non rientra la Legge 104. Inoltre, se si fruisce del congedo straordinario, si è comunque sottoposti a visita fiscale? Andiamo a rispondere alle questioni sollevate.

Visita fiscale Inps in congedo straordinario: può arrivare?

Il familiare che assiste la persona disabile ha diritto a fruire di un periodo di congedo straordinario, uno dei benefici garantiti dalla Legge 104 ma finalizzato all’assistenza del familiare con handicap. Durante questo periodo di congedo, il lavoratore continua a percepire la retribuzione, sotto forma di indennità il cui importo è paritario all’ultimo stipendio percepito prima del congedo. Questo periodo, inoltre, dà diritto anche alla percezione di contributi figurativi utili ai fini pensionistici.

La domanda che ci si pone è la seguente: quando si è in congedo straordinario può arrivare la visita fiscale Inps? La risposta è negativa. La visita fiscale è uno strumento che agisce solo nell’eventualità di assenza dal lavoro per malattia. Il congedo straordinario è invece un diritto garantito dalla Legge 104, che ha finalità prettamente assistenziali. Se dovesse avvenire un controllo, questo potrebbe sopraggiungere per volontà del datore di lavoro, ma senza compromettere la privacy del dipendente.

Visita fiscale Inps e Legge 104: cause di esonero

Essere titolare di Legge 104 non è condizione sufficiente per esonerati dalla reperibilità fiscale. Questa arriva solo nei seguenti casi.

  • Patologie gravi richiedenti terapie salvavita;
  • Stati patologici sottesi o connessi a situazioni di invalidità pari o superiore al 67%.

Ciò significa che se chi beneficia della 104/92 si assenta dal lavoro per una semplice influenza, sarà tranquillamente sottoposto a visita fiscale Inps. Qualora invece ci si dovesse assentare per un problema legato alla condizione di invalidità (con un tasso pari o superiore al 67%), allora si sarebbe esonerati dalla reperibilità fiscale. In sintesi, la Legge 104 da sola non dà alcun diritto all’esenzione dalla visita fiscale Inps.

SEGUI IL NUOVO TERMOMETRO QUOTIDIANO A QUESTO LINK.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →