articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

L’ora legale: trama, cast e finale del film di Ficarra e Picone

L'ora legale

L’ora legale: trama, cast e finale del film di Ficarra e Picone

Il 14 febbraio, su Canale 5, andrà in onda il film diretto e interpretato da Ficarra e Picone, duo comico della televisione.

Un viaggio in un piccolo paese della Sicilia che, desideroso di voltare pagina, alle elezioni comunali vota finalmente un sindaco onesto e legale. I due cognati Salvo e Valentino, dal canto loro, lo appoggiano appieno. Alla fine, però, si renderanno conto che il paesino siciliano non è ancora abituato alle regole e alla legalità.

La commedia, diretta nel 2017, vede come protagonisti Leo Gullotta, Vincenzo Amato e Tony Sperandeo ed è vincitore di ben due nastri d’argento.

Michele Braganti a Sanremo Young 2019: età, biografia e chi è

L’ora legale: trama del film di Ficarra e Picone

Come si evince dal titolo del film, la commedia di Ficarra e Picone descrive con fare ironico le abitudini di un paese della Sicilia. Tutti gli abitanti di Pietrammare sono stanchi del loro sindaco, corrotto e affiliato alla Mafia.

All’unanimità, decidono così di eleggere come nuovo Primo Cittadino il professor Pierpaolo Natoli. Pierpaolo è il cognato di Valentino, a sua volta cognato di Salvo.

All’indomani delle elezioni, che corrispondono con l’inizio dell’ora legale l’intero paese è felice di poter respirare un’aria di cambiamento. I problemi iniziano a nascere quando tutti, compreso Salvo, iniziano a capire quanto l’illegalità li abbia fatti vivere in modo sereno fino ad allora.

L’ora legale: finale e curiosità sulla commedia su Canale 5

Valentino crede davvero che le cose possano cambiare e continuare a sostenere Pierpaolo. Un bel giorno, però, noncurante del grado di parentela, Natoli ordina ai due cognati di chiudere il chiostro che gestiscono nella piazza del paese, perché abusivo.

Valentino e Paolo, dunque, si schierano dalla parte dei cittadini. Nonostante Pierpaolo sia davvero riuscito a cambiare le cose nel piccolo borgo di Pietrammare, il neo sindaco è costretto a dimettersi.

In contemporanea con il ritorno all’ora solare, il vecchio sindaco torna al potere e i cittadini sono liberi di poter ricominciare ad agire in nome dell’illegalità.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: giovedì, 14 Febbraio 2019