Pubblicato il 07/03/2019

Festival del giornalismo 2019 a Perugia: date, programma ed eventi

autore: Camilla Ferrandi
Festival del giornalismo 2019 a Perugia: date, programma ed eventi
Festival del giornalismo 2019 a Perugia: date, programma ed eventi

Programma e date Festival 2019


In arrivo la tredicesima edizione del Festival internazionale del giornalismo. Torna a Perugia dal 3 al 7 aprile con oltre 200 incontri e 700 speaker da tutto il mondo. Come sempre, tutto rigorosamente a ingresso libero, fino a esaurimento posti, e in live streaming per chi non può presenziare.

Quest’anno la presentazione del programma, ancora in aggiornamento, si apre con una bella notizia per il Festival: Craig Newmark, fondatore di Craigslist e della Craig Newmark Philanthropies, ha donato 250mila dollari per l’organizzazione dell’evento. “Un giornalismo degno di fiducia è il sistema immunitario di una democrazia – ha spiegato Newmark -, ecco perché noi, come società, dobbiamo partecipare al dibattito globale per assicurarci che il giornalismo continui a essere forte, indipendente e credibile”.

Festival del giornalismo 2019 a Perugia: oltre 200 incontri e 700 ospiti

Le sfide del giornalismo in un mondo in continuo cambiamento, ecco il main topic del festival. Tra gli argomenti dell’edizione 2019: disinformazione e fake news, cambiamenti climatici, propaganda, populismo, crisi umanitarie e diritti umani, giornalismo investigativo, migrazioni, fact-checking, data journalism, social media, libertà di espressione; differenza di genere, tecnologia e molto altro ancora.

Tra gli ospiti, giornalisti da tutto il mondo delle principali testate internazionali e freelance. Professori e ricercatori delle più prestigiose università, esperti, manager d’azienda. Insomma, come ogni anno il Festival del giornalismo di Perugia vanta un elenco di eccellenze tra gli speaker protagonisti dell’evento.

Festival del giornalismo 2019 a Perugia: programma e argomenti

Si inizia mercoledì 3 aprile alle ore 9 parlando di lati oscuri della moderna società dell’informazione. Si prosegue con incontri su protezione, privacy e diritto all’oblio nel giornalismo, protezione delle fonti e diritto all’informazione. Uno sguardo anche sull’Italia: si parlerà di neofascismo nell’era giallo-verde e di transessualità spiegata ai bambini.

Giovedì 4 aprile, apre le danze un incontro sui cambiamenti climatici, di cui si parlerà anche nel pomeriggio. Si continuerà focalizzandosi sul giornalismo investigativo, data journalism, il rapporto del giornalismo con Facebook e viceversa, news start-up. E ancora, giornalismo economico, propaganda, democrazia e media.

Venerdì 5 aprile si parte alle 6 di mattina con “Sunrise film walk” a cura del giornalista e scrittore Robb Montgomery. Durante la giornata si parlerà di vaccini, l’informazione nell’Europa centrale, migrazione e reportage, popolo e tecnologia, Google, populismo, inverno arabo, disinformazione e fake news.

Sabato 6 aprile, dopo il secondo e ultimo appuntamento con “Sunrise film walk”, si parleràdi giornalismo e innovazione, di Siria, di Francia, di Egitto, di USA, di Cina, di America latina, del fenomeno #meetoo e del giornalismo al femminile, di arte, di attivismo giovanile all’epoca dei social, disinformazione e diritti umani, di èlite e di popolo.

Infine, gli argomenti dell’ultima giornata di festival saranno principalmente focalizzati sull’Italia: politica e Rai, populismo, ‘ndrangheta, giovani e lavoro. Domenica 7 aprile la serie di interventi si concluderà alle ore 20.

SEGUI IL NUOVO TERMOMETRO QUOTIDIANO A QUESTO LINK.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Camilla Ferrandi

Nata nel 1989 a Grosseto. Laureata magistrale in Scienze della Politica e dei Processi Decisionali presso la Cesare Alfieri di Firenze e con un Master in Istituzioni Parlamentari per consulenti d'assemblea conseguito a La Sapienza. Appassionata di politica interna, collaboro con Termometro Politico dal 2016.
    Tutti gli articoli di Camilla Ferrandi →