Bollo auto 2019: pagamento in anticipo per evitare l’aumento

Pubblicato il 6 Marzo 2019 alle 08:29 Autore: Daniele Sforza

È possibile pagare in anticipo il bollo auto 2019? I motivi per farlo potrebbero essere diversi: evitare di dimenticarsi e impedire eventuali aumenti.

Bollo auto 2019 pagamento in anticipo
Bollo auto 2019: pagamento in anticipo per evitare l’aumento

Si può effettuare il pagamento del bollo auto 2019 in anticipo? Ad esempio, solitamente paghiamo sempre entro il 30 settembre di ogni anno perché il bollo scade in agosto. E quindi rispettiamo i termini prestabiliti. Ma se quest’anno sappiamo per certo che a settembre non ci saremo, o semplicemente perché abbiamo paura di dimenticarci e vogliamo pagare la tassa adesso, ciò è possibile? E se poi la tassa dovesse aumentare, dopo che abbiamo pagato l’imposta, saremo chiamati a un’integrazione del dovuto o non saremo tenuti a versare più alcunché per l’anno di riferimento? Cerchiamo di rispondere a tutte queste domande.

Bollo auto 2019: quando si paga?

Il bollo auto si paga ogni anno. Il proprietario del veicolo non riceverà alcun promemoria dalla Regione (o dall’Agenzia delle Entrate in alcune regioni). L’imposta va pagata entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello in cui il bollo auto è scaduto. Come nell’esempio sopra riportato, se il bollo auto scade in agosto, questo andrà pagato entro il 30 settembre. Il pagamento andrà effettuato presso una delegazione Aci, oppure presso un’agenzia di pratiche auto o anche una tabaccheria Lottomatica, che rilascerà una ricevuta di pagamento avvenuto da conservare per eventuali inconvenienze. Altri modi per pagare il bollo auto? Presso gli sportelli Atm e anche online, sebbene quest’ultima modalità sia usufruibile solo in alcune Regioni.

Bollo auto 2019: si può pagare in anticipo?

Si può pagare il bollo auto in anticipo? La risposta è no. Bisognerà attendere che il bollo scada e quindi effettuare il versamento entro l’ultimo giorno del mese successivo. Generalmente il sistema online non permette di pagare la tassa in anticipo, nemmeno nel mese di scadenza. E talvolta può capitare che neppure nei primi giorni del mese successivo è possibile effettuare il pagamento, perché il sistema ancora non riconosce la scadenza, impedendo così il pagamento.  

Bollo auto 2019: pagamento in anticipo per evitare aumenti

Può accadere che il bollo auto aumenti da un giorno all’altro. Ma che l’aumento non scatti dal primo giorno dell’anno, ma durante l’anno stesso. Ad esempio, il bollo auto scade ad agosto, e noi lo paghiamo il 16 settembre. Il 23 settembre, tuttavia, interviene una modifica della Regione che di fatto aumenta l’importo della tassa. Il soggetto che ha pagato il 16 settembre sarà tenuto a versare l’integrazione? La risposta a questa domanda è negativa. Avendo pagato il bollo auto in anticipo rispetto all’ultimo giorno disponibile ed essendo entrato il nuovo regolamento dopo (a meno che non sia, caso raro, retroattivo), il contribuente non sarà tenuto a pagare il surplus.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →