articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Migliori dolci per San Giuseppe 2019: la top 10 e le ricette

Migliori dolci per San Giuseppe 2019, la top 10 e le ricette
Migliori dolci per San Giuseppe 2019: la top 10 e le ricette

Classifica dolci San Giuseppe


La festa di San Giuseppe coincide con la festa del papà. Entrambe vengono celebrate il 19 marzo. Si tratta di un evento molto allegro in cui manifestare affetto e mangiare dolci golosi tutti insieme.

San Giuseppe 2019: 10 dolci da preparare durante questa festa

I Cuori croccanti con crema sono una vera delizia. La Cheesecake biscottata o con la Nutella sono squisite, oltre che divertente e semplice da preparare tutti insieme. Dovreste provare la versione con la meringa o i cuori bianchi e neri!

Se desiderate viziare il vostro Babbo, potete preparare il salame di cioccolato, aggiungendo l’uvetta passa se desiderate dare un tocco originale a queste dolce tradizionale. La zuppa inglese invece è adatta ad ogni occasione.

Che ne direste di preparare le cialde alle nocciole? con il cacao sono da leccarsi i baffi! anche i Cupcake al cioccolato sono una goduria e si prestano per tante decorazioni!

La torta con la crema e fragoline invece non solo è bella da guardare, ma è anche buona da mangiare. Ovviamente è impossibile dimenticare le zeppole di San Giuseppe!

San Giuseppe 2019: così recitava la ricetta originale

“Miette ncoppa a lo ffuoco na cazzarola co meza caraffa d’acqua fresca, e nu bicchiere de vino janco, e quando vide ch’accomenz’a fa lle campanelle, e sta p’ascì a bollere nce mine a poco a poco miezo ruotolo, o duje tierze de sciore fino, votanno sempre co lo laniaturo; e quanno la pasta se scosta da tuorno a la cazzarola, allora è fatta e la lieve mettennola ‘ncoppa a lo tavolillo, co na sodonta d’uoglio; quanno è mezza fredda, che la puo’ manià, la mine co lle mmane per farla schianà si per caso nce fosse quacche pallottola de sciore: ne farraje tanta tortanelli come sono li zeppole, e le friarraje, o co l’uoglio, o co la nzogna, che veneno meglio, attiento che ta tiella s’avesse da abbruscià; po co no spruoccolo appuntuto le pugnarraje pe farle suiglià, e farle venì vacante da dinto; l’accuonce dinto a lo piatto co zuccaro, e mele. Pe farle venì chiù tennere farraje la pasta na jurnata primma”.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: martedì, 19 Marzo 2019