Concorso Navigator 2019: posti dimezzati, cosa cambia con le regioni

Pubblicato il 14 Marzo 2019 alle 07:29 Autore: Daniele Sforza

Ultime notizie sul concorso Navigator 2019, con la riduzione dei posti disponibili. Intanto è stato trovato l’accordo tra governo e Regioni.

Concorso Navigator 2019 posti
Concorso Navigator 2019: posti dimezzati, cosa cambia con le regioni

Come cambiano i posti


Le ultime sul concorso Navigator 2019 riportano l’accordo tra governo e Regioni sul reclutamento delle figure professionali. Tuttavia i posti disponibili saranno dimezzati: dalle prime stime che parlavano di 6.000 soggetti si arriverà a 3.000. Probabilmente si ridurranno anche le stime relative ai candidati, anzi, ai soggetti candidabili. Ma tutto dipenderà dai requisiti ufficiali che dovrebbero uscire a breve e che consentiranno ai diretti interessati di candidarsi per un posto come Navigator.

Concorso Navigator 2019: Governo-Regioni, c’è l’intesa

C’è l’intesa tra governo e Regioni dopo il parere favorevole dato all’unanimità dalla Conferenza delle Regioni. In previsione, come riporta Repubblica, “un piano nazionale che definirà le modalità attuative del loro utilizzo, lasciando decidere in maniera autonoma le Regioni”. L’intesa sarà poi ufficializzata tramite apposito emendamento al maxi-decreto che contiene il reddito di cittadinanza.

Concorso Navigator 2019: le dichiarazioni di Toti

A parlare dell’accordo è stato il governatore della Liguria Giovanni Toti, in qualità di vicepresidente della Conferenza delle Regioni. “Stiamo inoltrando al ministro del Lavoro Luigi Di Maio un testo su cui c’è l’accordo di tutte le Regioni”. Il testo “recepisce lo scambio ultimo di idee che abbiamo avuto con il ministro nel primo pomeriggio. E chiarisce il percorso che è quello di un piano su cui le regioni dovranno dare un’intesa forte da condividere con il governo circa l’ingresso dei cosiddetti navigator” e il loro ruolo come supporto.

Toti ha parlato di “clima costruttivo”, in cui governo e regioni hanno compreso reciprocamente le esigenze dell’uno e delle altre. I temi principali? “Il rispetto delle prerogative della Regione, la definizione di una fase transitoria, la costruzione delle convenzioni per gli ingressi dei navigator, l’utilizzo dei fondi e il numero dei navigator”.

Concorso Navigator 2019: posti ridotti e necessità di chiarimenti

Da 6.000 posti a 3.000, ma forse solo in una fase iniziale. La riduzione dei posti disponibili è stata proposta dal governo, ma il numero potrebbe tornare a salire una volta che il piano sarà attuato e definito in ogni suo dettaglio. Intanto i tecnici della Camera hanno diffuso una relazione tecnica nella quale segnalano come sia necessario “chiarire il numero, i costi e l’inquadramento” dei navigator.

Più nel dettaglio, “andrebbero acquisiti dati ed elementi circa il numero dei destinatari, il loro costo unitario in relazione al profilo di inquadramento, tenuto conto degli automatismi diretti e indiretti, nonché riguardo gli altri elementi quali le correlazioni con lo stato giuridico ed economico di categorie o fasce di dipendenti pubblici”.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →