Sondaggi elettorali Demopolis: Lega e M5S, litigare non porta voti

Pubblicato il 28 Marzo 2019 alle 08:26 Autore: Andrea Turco

Sondaggi elettorali. L’ultima rilevazione effettuata da Demopolis per Otto e Mezzo dà Lega e M5S in calo. Il Pd continua a crescere. Bene anche Forza Italia

sondaggi elettorali demopolis
Sondaggi elettorali Demopolis: Lega e M5S, litigare non porta voti

Dopo la TAV, ora anche le stime sul PIL dividono Lega e Movimento 5 Stelle. Mercoledì 27 marzo il Centro Studi di Confindustria ha affermato che nel 2019 la crescita dell’Italia sarà pari allo zero. A destare preoccupazione sono l’arresto dei consumi e degli investimenti. Ma mentre Salvini ostenta tranquillità (“i gufi saranno smentiti”) Luigi Di Maio fa sue le preoccupazioni degli industriali. La crescita economica del Paese non è però l’unico tassello su cui i due alleati si mostrano divisi. Al lungo elenco si sono aggiunti nell’ultimo periodo flat tax, reddito minimo e nomine partecipate. Eppure, al netto delle divergenze, il 52% degli italiani ritiene che il governo debba andare avanti. Solo il 41% chiede uno stop. A riportare questi dati è Demopolis in un sondaggio per la trasmissione Otto e Mezzo. L’istituto diretto da Pietro Vento ha anche rilevato le intenzioni di voto degli italiani. La rilevazione, registrata tra il 26 e il 28 marzo, vede le due forze politiche che compongono la maggioranza in netto calo.

sondaggi elettorali demopolis, governo

Sondaggi elettorali Demopolis: alla Lega non basta la vittoria in Basilicata per crescere

A pesare sul dato negativo è certamente l’andamento ondivago del governo su alcuni temi e le previsioni negative sull’economia italiana. Basta prendere in esame il caso della Lega. Domenica scorsa il Carroccio ha vinto, insieme al resto del centrodestra, le regionali in Basilicata. Eppure la vittoria non ha avuto alcun effetto sul consenso. Anzi, il partito di Salvini, rispetto alla rilevazione di due settimane fa, perde mezzo punto percentuale e scende al 32,5%. Il Movimento 5 Stelle fa peggio e segna un -0,8% calando al 22%.

Sondaggi elettorali Demopolis: sorride il Pd

A crescere sono le opposizioni. In prima fila c’è il Pd riunitosi sotto Zingaretti. I dem dopo i tre punti guadagnati nell’ultimo sondaggio, mettono in cascina altri consensi (+0,8%) salendo al 21%, ad un solo punto di distanza dal Movimento. Piccoli passi in avanti vengono registrati anche da Forza Italia che passa dall’8,8 al 9% e Fratelli d’Italia che dal 3,6 va al 4%. L’affluenza è data in calo di un punto al 67%.

Sondaggi elettorali Demopolis: nota metodologica

Il sondaggio è stato effettuato dall’Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento, dal 26 al 27 marzo 2019 per il programma Otto e Mezzo su un campione stratificato di 1.500 intervistati, rappresentativo dell’universo della popolazione italiana maggiorenne. Supervisione della rilevazione demoscopica di Marco E. Tabacchi. Coordinamento di Pietro Vento, con la collaborazione di Giusy Montalbano e Maria Sabrina Titone.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Andrea Turco

Classe 1986, dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano approda a Termometro Politico.. Dal gennaio 2014 collabora con il portale d'informazione Smartweek. Su Twitter è @andreaturcomi
Tutti gli articoli di Andrea Turco →