Pensione anticipata a 59 anni con Quota 100: requisiti e come usare lo scivolo

Pubblicato il 8 Maggio 2019 alle 18:10 Autore: Giuseppe Spadaro

Pensione anticipata a 59 anni con Quota 100, cosa sono i Fondi di solidarietà. Requisiti e condizioni da rispettare: le informazioni utili.

Pensione anticipata a 59 anni con Quota 100: requisiti e come usare lo scivolo
Pensione anticipata a 59 anni con Quota 100: requisiti e come usare lo scivolo

Quota 100 è realtà da diversi mesi. La legge approvata dal Governo Conte offre la possibilità a chi ha 62 anni e 38 anni di contributi di andare in pensione con un termine anticipato rispetto alla normativa previdenziale vigente prima della riforma approvata mesi fa dall’esecutivo in carica.

Pensione anticipata, fondi di solidarietà bilaterali

Oltre a Quota 100 le novità legislative introdotte e in vigore per il triennio 2019-2021 offrono ai lavoratori anche altre possibilità per smettere di lavorare con qualche anno di anticipo. Come nel caso del contenuto dell’articolo 22 che affronta la materia dei fondi di solidarietà bilaterali.

Pensione anticipata, assegno straordinario per il sostegno al reddito

La norma prevede che tramite i fondi venga erogato un assegno straordinario per il sostegno al reddito a lavoratori che raggiungano i requisiti previsti per l’opzione per l’accesso alla pensione quota 100 entro il  31 dicembre 2021. In pratica se un lavoratore entro il termine ultimo del triennio 2019-2021 in cui sarà valida quota 100 avrà la possibilità di raggiungere i due requisiti base che abbiamo visto (62 anni di età e 38 anni di contributi versati) può smettere di lavorare a partire dai 59 anni.

Pensione anticipata, le condizioni

Esistono tuttavia delle condizioni che devono essere rispettate affinché si possa utilizzare il canale previsto dal decreto Quota 100. Quali sono?

L’assegno può essere erogato solo in presenza di accordi collettivi di livello aziendale o territoriale sottoscritti con le organizzazioni sindacali  comparativamente più rappresentative a livello nazionale nei quali è stabilito a garanzia dei livelli occupazionali il numero di lavoratori  da  assumere in sostituzione dei lavoratori che accedono a tale prestazione.

In sostanza deve essere garantito il ricambio occupazionale che è una delle finalità di Quota 100.

LO SPECIALE SULLE PENSIONI A QUESTO LINK

Pensione anticipata, spese contributive a carico dei fondi bilaterali

Inoltre i fondi si fanno carico anche delle spese contributive. Nel testo si legge che i “Fondi  di  solidarietà provvedono, a loro carico e previo il versamento agli stessi Fondi della relativa provvista finanziaria da parte dei datori  di  lavoro, anche al versamento della contribuzione correlata a periodi utili per il conseguimento di qualunque diritto alla pensione anticipata o di vecchiaia, riscattabili o ricongiungibili precedenti all’accesso ai Fondi di solidarietà”.

“Le disposizioni – è scritto nel decreto – si applicano ai lavoratori che maturano i requisiti per fruire della prestazione straordinaria senza ricorrere ad operazioni di riscatto o ricongiunzione, ovvero a coloro che  raggiungono e requisiti di accesso alla prestazione straordinaria per effetto del riscatto o della ricongiunzione”.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Giuseppe Spadaro

Direttore Responsabile di Termometro Politico. Iscritto all'Ordine dei Giornalisti (Tessera n. 149305) Nato a Barletta, mi sono laureato in Comunicazione Politica e Sociale presso l'Università degli Studi di Milano. Da sempre interessato ai temi sociali e politici ho trasformato la mia passione per la scrittura (e la lettura) nel mio mestiere che coltivo insieme all'amore per il mare e alla musica.
Tutti gli articoli di Giuseppe Spadaro →