Sondaggi elettorali, un confronto: i minority report degli istituti al 10 maggio 2019

Pubblicato il 10 Maggio 2019 alle 10:51 Autore: Gianni Balduzzi

Sondaggi elettorali, i minority report di CISE sulla Lega, vista solo al 27,3%, e di IPSOS sul Movimento 5 Stelle, al 24,9%, e molto altro

Sondaggi elettorali, un confronto: i minority report degli istituti al 14 gennaio 2019

Sondaggi elettorali, un confronto: i minority report degli istituti



Diamo puntualmente conto dei sondaggi elettorali che ogni settimana i vari istituti producono. E lo facciamo confrontando le tendenze ed i numeri dei singoli studi. Ognuno può così confrontare il valore dei partiti osservando come cambia la percentuale da un sondaggio all’altro.

In questa rubrica però, come ogni settimana, cerchiamo, con la collaborazione di Vincenzo Ruocco, di tracciare l’andamento dei sondaggi elettorali che si distaccano dagli altri per vedere successivamente chi ci aveva visto giusto. E anche per cercare di comprendere quali istituti fiutano, prima degli altri, i cambiamenti di umore dell’elettorato.

Sondaggi elettorali, per CISE Lega solo al 27,4%

Trattandosi delle ultime rilevazioni prima del silenzio sondaggistico delle ultime sue settimane un po’ tutti gli istituti si sono cimentati nelle ultime stime. Ed è naturale che le oscillazioni siano più ampie. Parliamo di 15 istituti.

E tra questi spicca CISE, l’osservatorio politico della LUISS, che rappresenta un minority report rilevante per la Lega, vista solo al 27,3%, almeno alle europee. Decisamente meno rispetto alla media del 31,1% e ai picchi degli ultimi mesi.

Sondaggi elettorali Cise: la Lega meglio alle Politiche che alle Europee

Ci sono discrepanze anche sulle percentuali attribuite al Movimento 5 Stelle. Il più generoso e distante dalla media del 22,5% è Ipsos, che lo vede in recupero e quasi ai livelli del 2013, al 24,9%. E’ la percentuale più alta registrata per il M5S negli ultimi mesi

sondaggi elettorali ipsos

Sondaggi elettorali, i minority report sui partiti di opposizione

Nonostante il grande numero di sondaggi è veramente ridotta l’oscillazione delle percentuali attribuite al PD. Si va dal 20,1% di Ixè al 22,2% di Swg.

Diverso il caso di Forza Italia. Dove si passa dall’11,7% del CISE a dei pesimi (per il partito) 7,8% di Ipsos e Winpoll. Sono questi ultimi i minority report più rilevanti per l’opposizione.

Fratelli d’Italia dovrebbe superare il 4% senza difficoltà. Nessuno li dà al di sotto. CISE e SWG, che sono i più pessimisti sul partito, lo pongono comunque al 4,6%. Mentre il Termometro al 5,8%

Sondaggi elettorali Tp-La7 europee 2019 intenzioni di voto

Intorno alle percentuali di +Europa ci sono oscillazioni rilevanti considerando le dimensioni del partito. Dal 2,4% di Winpoll al 4,2% di CISE, che quindi vede +Europa sopra la soglia.

Infine la lista di Sinistra, che CISE stima all’1%, mentre Tecnè al 3,5%

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOKTWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it

L'autore: Gianni Balduzzi

Editorialista di Termometro Politico, esperto e appassionato di economia, cattolico- liberale, da sempre appassionato di politica ma senza mai prenderla troppo seriamente. "Mai troppo zelo", diceva il grande Talleyrand. Su Twitter è @Iannis2003
Tutti gli articoli di Gianni Balduzzi →