iOS 13: iPhone 6, 6 Plus ed SE fuori dall’aggiornamento

Pubblicato il 20 Maggio 2019 alle 09:00 Autore: Francesco Somma

Con l’avvento di iOS 13 alcuni dispositivi Apple saranno esclusi dall’aggiornamento. Tra questi vediamo preenti iPhone 6, 6 Plus e SE. Ecco perché.

iOS 13: iPhone 6, 6 Plus ed SE fuori dall'aggiornamento
iOS 13: iPhone 6, 6 Plus ed SE fuori dall’aggiornamento

L’Update di iOS 13 miete un bel po’ di vittime in casa Apple. L’aggiornamento taglia fuori una serie di dispositivi della casa di Cupertino. Tra questi figurano lo smartphone iPhone 6, 6 Plus e SE. Ma per quale motivo e quali sono gli altri dispositivi tagliati fuori? Ecco i particolari.

iOS 13: Apple va controtendenza rispetto a iOS 12

L’anno scorso con il rilascio della versione 12 di iOS, l’azienda statunitense permise l’aggiornamento anche agli smartphone più datati. La scelta di quest’anno va contro la tendenza adottata nel 2012. Ma per quale motivo? Beh, la risposta è semplice, almeno per quanto riguarda iPhone 6 e 6 Plus. Avendo permesso l’update alla versione 12 del sistema operativo, la Apple, ora, vuole rimpicciolire il cerchio. Qualcosa però non torna. Dato che iPhone SE è stato rilasciato nel 2016. Gli smartphone Apple tendono a resistere un bel po’ di anni prima della sostituzione da parte dei clienti. In questo caso si tratterebbe di soli tre anni di copertura, in ambito di aggiornamenti. Una scelta molto discutibile, che potrebbe scontentare i clienti.

Huawei P20 Lite 2019: nuova versione in uscita, le caratteristiche

iOS 13: l’elenco completo e il possibile motivo dell’esclusione

La lista esclude dall’update modelli come: 5S, SE, iPad Mini 2, iPad Air. I modelli successivi all’iPhone 6S compreso quest’ultimo, saranno aggiornati in maniera regolare. La motivazione alla base di questa scelta, comunque, potrebbe essere la grandezza del display. Con il sistema operativo versione 13 ci saranno nuove gesture. Queste gesture potrebbero non essere gestibili da un display da 4 pollici. Per scoprirne di più anche su iOS 13 si dovrà aspettare la WWDC 2019, la conferenza annuale degli sviluppatori, la quale si terrà il 3 giugno.

Francesco Somma

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Francesco Somma

Classe 1994, laureato in SPRI e attuale studente di Politiche per lo Sviluppo e Cooperazione Internazionale all'UniSA. Credo nel potere delle parole e nella politica come strumento per migliorare il mondo.
Tutti gli articoli di Francesco Somma →