10/06/2019

Legge 104: segnalazione violazione abusi al datore di lavoro, chi può farla

Legge 104 segnalazione violazione
Legge 104: segnalazione violazione abusi al datore di lavoro, chi può farla

Abusare dei permessi Legge 104 è una grave violazione non solo nei confronti dell’azienda per la quale si lavora, ma anche per l’intera comunità, visto che grava sull’Inps e quindi sullo Stato. La Legge 104 dà infatti diritto ai lavoratori dipendenti familiari di un soggetto disabile di usufruire dei 3 giorni di permesso mensile per poter garantire assistenza al disabile stesso.

Permessi Legge 104: l’assistenza al familiare disabile deve esserci

I giorni di permesso devono avere una finalità assistenziale del familiare nei confronti del disabile, anche se la Cassazione si è spesso pronunciata sul fatto che l’assistenza può non essere per forza continuativa. Il soggetto può infatti assentarsi dal domicilio per effettuare commissioni per conto del parente con handicap, ma può anche dedicare una (piccola) parte della giornata di permesso al proprio riposo. Abusare dei permessi Legge 104 significa richiedere quei giorni per fare tutto, tranne che assistere il familiare disabile. La cronaca, sovente, cita casi di lavoratori che fruiscono di permessi 104 per andare al mare o farsi una gita all’estero, il più delle volte a ridosso di weekend e giorni festivi.

Abuso permessi Legge 104: danni ad azienda e Inps

Questo tipo di abuso, tuttavia, non solo è illecito nei confronti dell’azienda e del datore di lavoro, visto che ricade sui colleghi di lavoro come quantitativo di lavoro ridistribuito, ma anche sull’azienda stessa che si trova a corto di risorse. L’illecito è anche nei confronti dello Stato, sfociando quindi nel carattere penale, poiché i soldi legati a quei giorni di permesso, seppur anticipati dal datore di lavoro, sono in realtà erogati dall’Inps, e quindi pagati dai contribuenti. Anche per questo motivo l’abuso dei permessi Legge 104 è un reato odioso, che può essere denunciato, e ciò può avvenire anche in forma anonima. Come fare?

Abuso 104: investigatore privato o agenzie, chi rischia lo spionaggio

Come denunciare l’abuso dei permessi 104

È sufficiente segnalare la cosa al datore di lavoro o sporgere una denuncia (anche anonima) di avviso a Polizia o Carabinieri. Non sono necessarie prove per denunciare il fatto, né si rischia di essere contro denunciati per calunnia, a meno che la stessa non risulti evidente (ad esempio, un’accesa rivalità tra colleghi testimoniata da più parti). Non serve portare prove, perché poi si occuperà chi di dovere a reperirle. Il datore di lavoro è legittimato ad assumere un investigatore privato, ad esempio, che gli porti delle prove effettive dell’abuso dei permessi 104 da parte del lavoratore denunciato, mentre le forze dell’ordine apriranno l’apposito fascicolo per poi trasmettere alla Procura della Repubblica. Sarà poi il Pubblico ministero a cercare e fornire le eventuali prove di quanto trasmesso dalla segnalazione.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]