24/06/2019

Sondaggi politici Euromedia: Raggi bocciata dai romani

autore: Andrea Turco
Sondaggi politici Euromedia: Raggi bocciata dai romani
Sondaggi politici Euromedia: Raggi bocciata dai romani

Sondaggi politici: Roma volta le spalle alla sindaca Virginia Raggi. Secondo una rilevazione Euromedia Research pubblicato da Il Messaggero, il 60,8% di chi l’ha votata tre anni fa, oggi non lo rifarebbe. I giudizi negativi non finiscono qui. Il 68% la ritiene incapace di governare mentre il 57% afferma di non riscontrare alcunché di positivo nel suo operato. Solo il 5%, un’esigua minoranza, l’assolve.

La rilevazione, fa sapere la società di sondaggi, è nata con l’obiettivo di “accogliere gli umori degli elettori di Roma, dai 18 anni in su, rilevando la percezione in merito all’operato della sindaca dopo tre anni di governo della città”.

Probabilmente la sindaca ne avrebbe fatto volentieri a meno visti i risultati. Deludentissimi: il 72,6% dei cittadini romani boccia senz’appello Raggi, il 17,5% la promuove.

ultimi sondaggi, sondaggi politici elettorali, media sondaggi

Sondaggi politici Euromedia: Raggi, secondo mandato quasi impossibile

E se la prima cittadina della Capitale decidesse di correre per un secondo mandato? Secondo Euromedia, Raggi andrebbe incontro ad una netta sconfitta. Il 76,5% dei romani, infatti, non la voterebbe. Solo il 15,6% lo farebbe. Un suicidio politico insomma. Lei d’altro canto sul tema è stata vaga: “È un tema ricorrente – ha detto – Ci sono ancora due anni importanti da qui alla fine del mandato. Noi continuiamo a lavorare senza continuare a pensare costantemente alle poltrone, che invece è un tema che appassiona molti”.

Sondaggi politici Euromedia: Raggi rimandata su buche e immondizie

Ma quali sono stati i fattori che hanno portato Raggi dalle stelle alle stalle? Principalmente due problematiche che attanagliano l’Urbe da decenni: la gestione rifiuti (57,4%) e la manutenzione di strade e marciapiedi (44,6%). Seguono sporcizia e inquinamento (35,5%) e gestione dei mezzi pubblici e della metropolitana (28,5%). Senza dimenticare decoro urbano, sicurezza e gestione periferie. Anche gli elettori grillini rimandano Raggi su buche ed immondizie.

Ma dietro a tutta questa sequela di giudizi negativi, i romani guardano al futuro con ottimismo: il 72,2% è convinto che Roma alla fine rinascerà. Una speranza simile ed uguale a tre anni fa, quando al Campidoglio arrivò il “vento del cambiamento” targato M5S. Trentasei mesi dopo si è tornati al punto di partenza.

Nota metodologica

In attesa di diffusione.

SEGUI IL NUOVO TERMOMETRO QUOTIDIANO A QUESTO LINK.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Andrea Turco

Classe 1986, dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano approda a Termometro Politico.. Dal gennaio 2014 collabora con il portale d'informazione Smartweek. Su Twitter è @andreaturcomi
Tutti gli articoli di Andrea Turco →