08/07/2019

Bollette luce e gas: portale offerte, come funziona e tariffe luglio 2019

autore: Guglielmo Sano
Bollette luce e gas: portale offerte, come funziona e tariffe luglio 2019
Bollette luce e gas: portale offerte, come funziona e tariffe luglio 2019

Bollette luce e gas – Dal primo luglio 2020, tutti gli utenti italiani saranno obbligati ad abbandonare il mercato tutelato di luce e gas: entro tale data, infatti, il mercato dell’energia sarà completamente liberalizzato.

Bollette luce e gas: cosa cambierà?

Nel mercato tutelato dell’energia, le tariffe vengono fissate con cadenza trimestrale, in base ai prezzi internazionali e ad altri fattori, dall’Arera, l’Autorità Nazionale per l’Energia. Nel mercato libero, invece, sono le diverse aziende fornitrici di luce e gas a offrire prezzi e soluzioni diversificate in concorrenza tra loro.

Toccherà dunque ai consumatori scegliere quale piano sia più adatto e conveniente alle proprie esigenze. Chiaramente, più ci si terrà informati sulle iniziative promozionali, più si confronteranno le tariffe dei vari fornitori di luce e gas e maggiori saranno le possibilità di risparmiare.

È la stessa Arera a dare questo consiglio con un messaggio che sarà riportato nelle bollette luce e gas a partire da luglio: “Gentile Cliente, cambiare contratto o fornitore di energia è semplice, gratuito, non comporta la sostituzione del contatore né l’interruzione della fornitura. Esistono diverse tipologie di offerte luce e gas e può confrontarle su www.ilportaleofferte.it dell’ARERA, l’unico sito pubblico e indipendente. Può anche trovare le offerte PLACET (Prezzo libero a condizioni equiparate di tutela, ndR) con condizioni contrattuali definite dall’Autorità e prezzo determinato dal fornitore. Per informazioni www.arera.it o numero verde 800 166 654“.

Bollette luce e gas: come funziona il Portale delle offerte?

Il passaggio al mercato libero, in parte già cominciato, porterà al moltiplicarsi delle offerte da parte dei fornitori di energia. Per moltissimi consumatori non sarà facile orientarsi in questo nuovo mondo anche perché – come in altri settori – potrebbero essere proposti piani tariffari che promettono “risparmi stratosferici”, salvo poi rivelarsi esclusivamente mosse pubblicitarie – legittime ma comunque in un certo qual modo ingannevoli – visto che non tengono conto delle varie voci presenti in fattura oltre al costo dell’energia.

Grazie al Portale Offerte si potranno innanzitutto confrontare i vari piani tariffari: basterà inserire il proprio Cap e il tipo di fornitura d’interesse. Quindi, si potrà scegliere tra una serie di parametri – prezzo fisso o variabile, per uso domestico o no, potenza Kw, fasce orarie, consumo annuo – per restringere il campo alle iniziative promozionali più convenienti in relazione alle proprie esigenze di consumo.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →