Pubblicato il 08/07/2019 Ultimo aggiornamento: 11 Luglio 2019 alle 00:17

Costa Deliziosa Venezia: incidente sfiorato in banchina. Cos’è successo

autore: Alessandro Faggiano
Costa Deliziosa Venezia: incidente sfiorato in banchina. Cos'è successo
Costa Deliziosa Venezia: incidente sfiorato in banchina. Cos’è successo

Panico in laguna per l’ennesimo pericolo causato dal passaggio di una nave da crociera a Venezia. La Costa Deliziosa ha rischiato di impattare con la banchina e con uno yacht nei pressi del bacino San Marco. Per fortuna, non c’è stato alcun impatto (come successo invece il mese scorso con un’altra nave da crociera, la MSC Opera, che ha danneggiato un battello granturismo). Brividi, quindi, e tanta paura, ma nessun ferito. Rimane, però, l’evidente problema delle navi da crociera che raggiungono la Laguna.

Le condizioni meteorologiche hanno influito fortemente sulla dinamica del quasi-incidente. Una tempesta caratterizzata da forti raffiche di vento (tra i 70 e gli 80km/h), unita a una massiccia scarica d’acqua e grandine, ha reso la navigazione proibitiva. Grazie all’attivazione della sirena prolungata d’emergenza da parte della Costa Deliziosa e alla prontezza dei rimorchiatori, si è evitata una possibile catastrofe.

L’intervento del ministro per le Instratrutture e i Trasporti, Danilo Toninelli

Attraverso uno scritto pubblicato via social, Danilo Toninelli ha affermato di aver disposto una ispezione per accertare la dinamica del disastro sfiorato in laguna.

“Ho già disposto una immediata ispezione ministeriale per verificare quanto accaduto a Venezia. Il terzo rimorchiatore che abbiamo imposto – aggiunge – è stato determinante per evitare un incidente. Ma non basta. Dopo 15 anni di nulla, siamo vicini a una soluzione per togliere le grandi navi da San Marco. E lo faremo tutelando sicurezza, ambiente, turismo e occupazione”.

Anche il Presidente dell’Autorità Portuale di Venezia ha affermato di voler di voler “avviare una tempestiva verifica per appurare se la nave avesse ricevuto i necessari permessi e ottemperato alle necessarie verifiche”.

La difesa della Costa Deliziosa a Venezia

Dopo lo sfiorato incidente, la Costa ha emesso un comunicato nel quale si pone l’accento sull’eccezionalità del caso (“uno straordinario e improvviso evento meteorologico”) e sulle grandi capacità del Comandante della Deliziosa.

Il violento, straordinario ed improvviso evento meteorologico che ha interessato tutto il Nord Est questo pomeriggio, ha colpito anche Costa Deliziosa con violente raffiche che hanno causato una deviazione durante il passaggio nel Canale della Giudecca, effettuato come sempre sotto le indicazioni del Comandante del Porto, del pilota e dei tre rimorchiatori a cui la nave era legata che hanno con prontezza assistito la nave nella manovra. Il Comandante ha sempre mantenuto il controllo della nave pur in condizioni di estrema ed improvvisa difficoltà. La nave ha ripreso il suo corso verso la destinazione pianificata

Autore: Alessandro Faggiano

Caporedattore di Termometro Sportivo e Termometro Quotidiano. Analista politico e politologo. Laureato in Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Salerno e con un master in analisi politica conseguito presso l'Universidad Complutense de Madrid (UCM).
Tutti gli articoli di Alessandro Faggiano →