Pubblicato il 12/07/2019

Roberta Ragusa: Antonio Logli condannato, la ricostruzione della vicenda

Roberta Ragusa: Antonio Logli condannato, la ricostruzione della vicenda

Antonio Logli, marito di Roberta Ragusa, è stato condannato in Cassazione a scontare venti anni di reclusione per omicidio e occultamento di cadavere. La donna scomparve nel nulla nella notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012 e, a distanza di circa sette anni, il suo corpo non è stato ancora ritrovato.

Il legale di Antonio Logli ha contestato la sentenza e continua ad affermare l’innocenza dell’uomo che, come anch’egli ha sempre sostenuto, sarebbe completamente estraneo ai fatti. Alcuni testimoni, vicini di casa della coppia, li avevano invece sentiti litigare proprio la sera in cui Ragusa è scomparsa. Secondo la versione dei fatti di Logli, da sempre unico indiziato, la donna si sarebbe allontanata volontariamente perché stanca dei continui litigi.

Emanuela Orlandi, ultime notizie: disposta apertura due tombe dal Vaticano

Roberta Ragusa: Antonio Logli condannato, la scomparsa della donna

Roberta Ragusa aveva scoperto l’ennesima relazione extraconiugale del marito e questo l’avrebbe spinta a lasciare il tetto coniugale. L’ipotesi che Roberta Ragusa fosse fuggita all’estero, lasciando il marito e suo figlio non ha mai convinto gli inquirenti.

Lacrime liberatorie da parte della famiglia di Roberta Ragusa. La cugina della vittima, in particolare, può dirsi serena per una condanna che a suo dire “rende finalmente giustizia alla tragica morte di Roberta”. La donna, secondo la famiglia Ragusa, non avrebbe mai abbandonato suo figlio, scomparendo nel nulla.

Antonio Logli condannato, il mistero della vicenda

Molti dettagli della vicenda non sono mai stati chiariti del tutto. Antonio Logli non ha mai confessato l’omicidio. L’unico testimone oculare del presunto omicidio di Roberta Ragusa è il loro unico figlio, all’epoca dei fatti solo un bambino, quindi inattendibile.

Il ragazzo, oggi poco più che maggiorenne, ricorda ben poco della madre e l’arresto del padre è stato per lui come rimanere orfano per la seconda volta.

SEGUI IL NUOVO TERMOMETRO QUOTIDIANO A QUESTO LINK.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Maria Iemmino Pellegrino

Laureanda in Scienze della Comunicazione presso l'Università Degli Studi di Salerno. Lavoro come redattrice per Termometropolitico.it dal 2017. In redazione ho trovato terreno fertile per coltivare il mio immenso amore per la scrittura. Parole chiave: informare, trasmettere, creare.
    Tutti gli articoli di Maria Iemmino Pellegrino →