23/07/2019

Governo ultime notizie: Di Maio “Arata tentò di sabotare l’esecutivo”

autore: Alessandro Faggiano
Governo ultime notizie: Di Maio "Arata tentò di sabotare l'esecutivo"
Governo ultime notizie: Di Maio “Arata tentò di sabotare l’esecutivo”

Continuano a volare le accuse a distanza tra i partner di governo. Oltre ai ben noti punti di contrasto su grandi opere (tav in particolare) e autonomie (di Lombardia, Veneto e Emilia-Romagna), torna prepotentemente la vicenda Siri. L’ex consulente di Salvini per l’energia, Francesco Paolo Arata, fu determinante per la nomina di Armando Siri come sottosegretario alle Infrastrutture. Secondo la ricostruzione dei fatti, sembra che Arata volesse tenere sotto controllo il capo politico del Movimento 5 Stelle, piazzando una persona affine nel dicastero affidato a Luigi Di Maio.

Governo ultime notizie: Luigi Di Maio chiede chiarimenti

Nella consueta diretta facebook del vicepremier e ministro dello Sviluppo Economico e del Lavoro, Luigi Di Maio chiede di far chiarezza sulle ultime intercettazioni salite a galla che collegherebbero Francesco Paolo Arata a Armando Siri.

“Ho sentito attraverso alcune notizie di stampa che c’è stato un momento, mentre si stava formando il governo, in cui qualcuno come Arata ha dichiarato, telefonicamente, di volermi controllare nominando un sottosegretario o uno nel mio gabinetto al ministero degli Esteri.” Di Maio si riferisce a un periodo concreto nel quale si fece il suo nome per la Farnesina. Poi, la scelta dell’attuale vicepremier ricadde sui ministeri di Lavoro e Sviluppo Economico.

“Qualcuno ha provato a pilotare la mia nomina da ministro. Io credo che questo sia un fatto gravissimo. Io sono molto tranquillo, perché il Movimento 5 Stelle è stata la forza politica che ha bloccato gli emendamenti sull’eolico che voleva quel signore, Arata, forse per conto di Nicastri. Ma se qualcuno ha provato a controllare o sabotare l’azione del Movimento 5 Stelle al governo, vogliamo la massima chiarezza.”

Nonostante la tensione, palpabile, dalle parti dell’esecutivo, non sembra essere previsto nessun incontro chiarificatore tra i leader di Lega e Movimento 5 Stelle. Di Maio spinge per un vertice ristretto. Salvini fa spallucce e ironizza: “non ho incontri in agenda. Per il futuro siamo nelle mani del buon Dio.”

SEGUI IL NUOVO TERMOMETRO QUOTIDIANO A QUESTO LINK.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Alessandro Faggiano

Caporedattore di Termometro Sportivo e Termometro Quotidiano. Analista politico e politologo. Laureato in Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Salerno e con un master in analisi politica conseguito presso l'Universidad Complutense de Madrid (UCM).
Tutti gli articoli di Alessandro Faggiano →