12/08/2019

Inps: Bonus Sud 2019, modalità e tempistiche. Come cambia

autore: Guglielmo Sano
Inps: Bonus Sud 2019, modalità e tempistiche. Come cambia

Con una recente circolare, l’Inps comunica alcune novità a proposito del Bonus Sud 2019: ampliata la platea dei beneficiari.

Cosa dice il messaggio Inps sul Bonus Sud

Con il messaggio 3031, con specifico riferimento all’incentivo “Occupazione Sviluppo Sud”, l’Inps avverte di aver completato le elaborazioni massive delle domande di riconoscimento: ora, ai datori di lavoro, pena la decadenza, entro 10 giorni di calendario (il termine decadenziale di 10 giorni dalla data di accoglimento vale anche per le richieste che perverranno nei giorni successivi all’elaborazione cumulativa) dalla data di accoglimento dell’istanza spetta l’onere di comunicare l’avvenuta assunzione, quindi, chiedere conferma della prenotazione effettuata in suo favore.

Detto ciò, questo il punto più importante, l’ente previdenziale sottolinea che «al fine di agevolare i datori di lavoro nel recupero delle somme spettanti, sono stati prorogati i termini per il recupero degli importi relativi all’incentivo “Occupazione Sviluppo Sud”». Dunque, adesso, «nell’elemento < ImportoArrIncentivo> potrà essere indicato l’importo del bonus relativo ai mesi di competenza di gennaio, febbraio, marzo, aprile, maggio, giugno e luglio 2019. Tali importi saranno poi riportati, a cura dell’Istituto, nel DM2013 “VIRTUALE” con i codici di recupero “L519” e “L521”». Inoltre, si evidenzia che “la valorizzazione del predetto elemento potrà essere effettuata fino al flusso contributivo con competenza ottobre 2019”.

Si potrà usufruire del Bonus Sud in maniera retroattiva

In sostanza, sono stati prorogati i tempi di presentazione della richiesta dell’agevolazione in modo retroattivo dall’Inps: infatti ci sarà tempo fino al 31 ottobre per presentare la domanda relativamente alle assunzioni avvenute tra il primo gennaio e luglio 2019. Anche se l’incentivo è attivo da gennaio, d’altra parte, è stato possibile richiederlo solo dal giorno 16 dello scorso mese (quando sono state trovate le coperture).

Grazie al Bonus Sud, gli imprenditori che assumono in Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Sardegna, Basilicata, Abruzzo e Molise – non conta la residenza dell’assunto o quella della sede amministrativa dell’azienda ma il luogo “effettivo” del posto di lavoro – possono ricevere un massimo di 8.060 euro scanditi in dodici rate mensili di pari importo.

SEGUI IL NUOVO TERMOMETRO QUOTIDIANO A QUESTO LINK.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →