24/08/2019

Sondaggi politici elettorali agosto 2019: confronto ultimi dati crisi governo

autore: Giuseppe Spadaro
Sondaggi politici elettorali agosto 2019: confronto ultimi dati crisi governo

Sondaggi politici elettorali – La fase politica è più che intensa. Dopo la crisi di governo e le dimissioni del premier Conte, a seguito delle consultazioni il presidente della Repubblica dovrà valutare la possibilità di un un nuovo esecutivo con una solida base politica e parlamentare.

Nel confrontare i numeri degli ultimi sondaggi disponibili, va tenuto conto che sarà utile confrontare più sondaggi pubblicati dopo le dimissioni di Conte. Dei sondaggi proposti e confrontati solo Tecnè ha effettuato le interviste il 21 agosto (il giorno dopo le dimissioni di Conte) mentre sia il sondaggio dell’istituto Noto sondaggi (dell’8 agosto) che il sondaggio di Termometro Politico pubblicato il 12 agosto (realizzato tra il 7 ed il 10 agosto) risale a prima delle dimissioni di Conte da premier.

Sarà interessante capire, man mano saranno noti risultati, come le intenzioni di voto si modificheranno alla luce degli ultimi e dei prossimi eventi.

Sondaggi politici, dati contrastanti sulla Lega di Matteo Salvini

Le rilevazioni di cui abbiamo dato conto negli ultimi giorni danno risultati abbastanza contrastanti. Molto probabilmente anche per la tempistica con cui sono stati effettuati e per le sopraggiunte dimissioni di Conte. Il dato molto contrastante riguarda il partito guidato da Matteo Salvini, vero protagonista della crisi di governo. Ricordiamo che alle ultime elezioni europee il Carroccio ha raccolto il 34,3% dei consensi. Per Termometro Politico la Lega si attesta al 36,1%, Stando alla rilevazione di Noto Sondaggi il consenso della Lega sarebbe al 38%. Ben diverso il risultato della ricerca di Tecné secondo cui la Lega perderebbe voti rispetto alle europee attestandosi al 31,3%.

Sondaggi politici elettorali, i risultati per Pd e Movimento 5 Stelle

Meno contrastanti i risultati per quel che riguarda il Partito Democratico. Infatti, rispetto al 22,7% raccolto alle europee, il partito guidato da Zingaretti secondo Tecné accrescerebbe – in caso di voto – di quasi 2% il suo bottino elettorale sino al 24,6%. Per Termometro Politico è al 23,4%, mentre per Noto Sondaggi il Pd sarebbe al 23%. Invece il MoVimento 5 Stelle, come la Lega, fa registrare dati discordanti. Rispetto al 17,1% delle consultazioni elettorali del voto europeo di pochi mesi fa il M5S è dato in crescita sia da Tecné sino al 20,8% che da Termometro Politico che lo stima al 18,2% . Mentre per Noto sarebbe al 16,5%, un dato addirittura più basso rispetto all’ultima tornata.

La sfida tra Berlusconi e Meloni

Sondaggi politici elettorali – Dopo Lega, Pd e M5S, l’attenzione dei sondaggisti si concentra sulle due forze politiche che col partito di Salvini compongono il centrodestra. Alle europee Forza Italia ha raggiunto l’8,8% mentre Fratelli d’Italia ha ricevuto il 6,5% dei voti. Come sarebbero i rapporti di forza in caso di voto? Anche in questo caso l’esito del voto è discordante. Perché Tecnè accredita agli azzurri l’8,3% mentre Fratelli d’Italia con un +0,2% è data al 6,7%. Invece Noto stima il sorpasso di Meloni su Berlusconi. Infatti per Noto Sondaggi Fratelli d’Italia raggiungerebbe l’8% mm mentre Forza Italia si fermerebbe al 6,5%. Per Termometro Politico c’è il sorpasso del partito di destra sul movimento politico fondato da Berlusconi: 7,1% per Fratelli d’Italia e Forza Italia al 6%.

SEGUI IL NUOVO TERMOMETRO QUOTIDIANO A QUESTO LINK.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Giuseppe Spadaro

Direttore Responsabile di Termometro Politico. Iscritto all'Ordine dei Giornalisti (Tessera n. 149305) Nato a Barletta, mi sono laureato in Comunicazione Politica e Sociale presso l'Università degli Studi di Milano. Da sempre interessato ai temi sociali e politici ho trasformato la mia passione per la scrittura (e la lettura) nel mio mestiere che coltivo insieme all'amore per il mare e alla musica.
Tutti gli articoli di Giuseppe Spadaro →