Trattato di Dublino, siamo il Paese con più domande di trasferimento di richiedenti asilo

Pubblicato il 4 Ottobre 2019 alle 12:51 Autore: Gianni Balduzzi

È l’Italia il Paese che riceve più domande di trasferimenti di richiedenti asilo, in base al Trattato di Dublino. Soprattutto da Germania e Francia

trattato di dublino
Trattato di Dublino, siamo il Paese con più domande di trasferimento di richiedenti asilo

L’Italia non è solo uno dei Paesi che per la propria posizione geografica ha ricevuto più sbarchi di immigrati in questi ultimi anni, ma secondo i dati Eurostat è anche quello in cui vi sono più richieste di trasferimento di richiedenti asilo da altri Paesi europei.

Secondo il Trattato di Dublino infatti solo un Paese può gestire le domande di asilo di un richiedente. E se in questo processo un Paese si rende conto che quell’immigrato dovrebbe essere invece pertinenza di un altro, fa una domanda di trasferimento. Un classico motivo è che quel migrante era sbarcato ed era stato inizialmente registrato in un Paese da cui era poi uscito.

Ed è qualcosa che è accaduto più volte con coloro che erano giunti in Italia.

Infatti nel 2018 sono state ben 41.911 le richieste giunte di ritorno nel nostro Paese di richiedenti asilo che avevano fatto domanda di esame della propria posizione in altri Stati della UE (o EFTA). Siamo di gran lunga primi in questa classifica, avendo al secondo posto la Germania, con 25.005 e la Spagna, con 10.762.

Al contrario in prima posizione tra chi chiede di trasferire al di fuori dal proprio Paese richiedenti asilo vi è la Germania, con 54.906 domande, poi la Francia, con 45.358, e i Paesi Bassi, con 8.619.

Dall’Italia arrivano in Europa solo 4.628 richieste. Sono molti di più quelli che vogliono mandarci di quelli che noi vogliamo inviare altrove

trattato di dublino

Il record però è stato toccato nel 2016 con 64.844 domande di restituzione di richiedenti asilo in Italia, mentre nel 2017 vi era stato un calo a quota 26.627, cifra comunque superiore a quelle di tutti gli anni precedenti il 2016.

Trattato di Dublino, sono Francia e Germania i Paesi che fanno più domande di trasferimento di migranti in Italia

Non era difficile immaginarlo, ma sono Francia e Germania i Paesi responsabili della maggior parte delle domande di trasferimento in Italia. Rispettivamente 15.818 e 15.334.

Dagli altri le briciole. Al terzo posto infatti vi è la Svizzera con 2.121.

Nel caso della Francia c’è stata una triplicazione in un anno tra 2018 e 2017. E si è anche superato i 14.467 del 2016.

Sostanzialmente si tratta delle persone che la Francia cerca di far tornare in Italia dopo che gli stessi sono riusciti a superare Ventimiglia.

L’Italia è anche tra i Paesi che più accetta le richieste di rimpatrio che le vengono sottoposte. Più dell’80% infatti vengono accolte. Ci superano solo Estonia, Portogallo, Finlandia, che però hanno a che fare con numeri più bassi. Pochissime le domande accolte da greci e ungheresi, invece.

In particolare accogliamo più domande dalla Germania che dalla Francia, ma i numeri sono molto simili.

trattato di dublino

Sarà interessante osservare i dati del 2019, in seguito al giro di vite dato sia dall’Italia che dai nostri vicini al Brennero e a Ventimiglia

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Gianni Balduzzi

Editorialista di Termometro Politico, esperto e appassionato di economia, cattolico- liberale, da sempre appassionato di politica ma senza mai prenderla troppo seriamente. "Mai troppo zelo", diceva il grande Talleyrand. Su Twitter è @Iannis2003
Tutti gli articoli di Gianni Balduzzi →