Pubblicato il 07/10/2019

Legge di Bilancio 2020: incontro governo-sindacati, le richieste all’esecutivo

autore: Giuseppe Spadaro
Legge di Bilancio 2020: incontro governo-sindacati, le richieste all’esecutivo

Legge di Bilancio 2020 – In prossimità della prossima manovra si moltiplicano gli appuntamenti tra gli esponenti dell’esecutivo e le parti sociali. L’obiettivo è giungere a proposte condivise, senza strappi, pur nella consapevolezza da parte dell’esecutivo di dover tenere conto delle risorse disponibili.

Incontro Governo-sindacati, il calendario dei prossimi appuntamenti

Si è tenuto oggi, 7 ottobre 2019, l’incontro annunciato a Palazzo Chigi tra il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e i sindacati. Al termine della riunione le parti hanno espresso reciproca soddisfazione. I sindacati hanno tenuto a puntualizzare che aspettano risposte concrete.

Maurizio Landini, segretario generale della Cgil, a margine del vertice ha annunciato una serie di appuntamenti che si terranno sui vari temi (taglio del cuneo fiscale, contratti del pubblico impiego e pensioni). Ecco il calendario degli appuntamenti.

“Il taglio del cuneo fiscale e la riforma fiscale su cui ci sarà un incontro di approfondimento giovedì; le pensioni in senso generale, cioè sia il sistema pensionistico, sia la rivalutazione e la non autosufficienza, sulle quali ci sarà un tavolo venerdì; un nuovo incontro all’inizio della prossima settimana sugli investimenti, il Mezzogiorno e le politiche industriali”. In più, “c’è un approfondimento tecnico che si svolgerà già stasera (7 ottobre, ndr) per quel che riguarda il rinnovo dei contratti del pubblico impiego”.

Verso la Legge di Bilancio 2020, Le dichiarazioni di Conte e Landini

Landini ha riconosciuto che l’incontro “è sicuramente un passo nella direzione giusta adesso bisogna che ci siano anche le risposte concrete. Sul piano del metodo si avvia un confronto serrato, sono tutti incontri da fare prima che vengano prese le decisioni sulla legge di stabilità. Si è avviato un confronto vero per verificare cosa affrontare”.

Il numero uno dell’esecutivo Giuseppe Conte ha dichiarato: “Oggi c’è stata un’ulteriore occasione di confronto. Ci eravamo già incontrati il 18 settembre e in quel caso abbiamo discusso delle priorità strategiche per la prossima legge di bilancio che è in piena fase di impostazione. Abbiamo anche richiamato alcune nostre priorità, a partire da un piano di contrasto all’evasione affinché tutti paghino le tasse per poter tutti pagare di meno”. “Riteniamo prezioso – ha spiegato Conte – il contributo delle parti sociali. Siamo qui per continuare il nostro dialogo”.

Autore: Giuseppe Spadaro

Direttore Responsabile di Termometro Politico. Iscritto all'Ordine dei Giornalisti (Tessera n. 149305) Nato a Barletta, mi sono laureato in Comunicazione Politica e Sociale presso l'Università degli Studi di Milano. Da sempre interessato ai temi sociali e politici ho trasformato la mia passione per la scrittura (e la lettura) nel mio mestiere che coltivo insieme all'amore per il mare e alla musica.
Tutti gli articoli di Giuseppe Spadaro →