Come leggere la bolletta acqua: voci nascoste e dove trovare i costi

Pubblicato il 22 Ottobre 2019 alle 14:16 Autore: Daniele Sforza

Arriva la bolletta acqua, ma l’importo ci sembra esagerato. Quindi ci cimentiamo nella lettura della bolletta, ma cosa sono tutte quelle voci? Scopriamolo.

Come leggere la bolletta acqua
Come leggere la bolletta acqua: voci nascoste e dove trovare i costi

Molti di noi ricevono la bolletta acqua, gas o luce e pagano senza andare a controllare gli eventuali costi effettivi. Ciò avviene soprattutto quando l’importo da pagare non ci sembra esagerato, ma piuttosto in linea con le altre bollette. Eppure, quando ci appaiono delle cifre esagerate, la curiosità, dopo un legittimo panico, prende il sopravvento. E quindi sfogliamo la bolletta alla ricerca delle voci di cui è composta e quindi dei relativi costi. Come leggere una bolletta dell’acqua e cosa significano quelle voci?

Bolletta acqua: come si compone, le varie voci

Innanzitutto bisogna specificare che una bolletta dell’acqua si compone principalmente di un quadro di sintesi, che di fatto è il primo foglio che include generalmente tutte le informazioni dell’utenza, come il codice utenza, i dati della fornitura, i consumi e l’importo fatturato. Nelle pagine seguenti troviamo invece i dettagli, che sono le singole voci che vanno a determinare l’importo finale della bolletta.

Ad esempio, può capitare che un utente trovi una cifra importante affianco alla voce Acquedotto, e altre spese minori relative a ulteriori oneri. Tuttavia, pur leggendo la bolletta, spesso non si capisce bene e chiaramente cosa voglia significare esattamente. Come scrive Valentina Masciari di Konsumer Italia su Il Salvagente, la bolletta dell’acqua è costituita da diverse voci. Tra queste spicca la quota acquedotto, che è una quota variabile in base al consumo effettivo di acqua e risulta differenziata a seconda degli scaglioni di consumo: questi ultimi comprendono una tariffa agevolata, una tariffa base e tre tariffe eccedenza. Se aumenta lo scaglione di consumo di riferimento, aumenta anche il valore delle tariffe delle eccedenze.

Bolletta acqua: fognatura e depurazione, cosa sono

La quota fissa invece va a coprire le spese di gestione ed erogazione del servizio e si applica al periodo di riferimento della bolletta.  Altre due voci che ci capita di trovare sono le seguenti: Fognatura, che riguarda la raccolta e delle acque superficiali e di quelle reflue e il loro trasporto nella rete fognaria; e la Depurazione, che riguarda il trattamento e la pulizia delle acque provenienti dalla fognatura in appositi impianti per la conseguente riammissione nell’ambiente. Entrambe le voci, comunque, sono parametrate al consumo effettivo di acqua, pertanto risultano essere quote variabili e non fisse.

Bollette luce e gas in aumento: Authority comunica le nuove tariffe

Bolletta acqua: attenzione ai conguagli!

Attenzione: se l’importo in bolletta da pagare risulta troppo alto, è necessario valutare il periodo a cui si riferisce. Vi è infatti la possibilità di un conguaglio da sostenere che fa riferimento a diversi mesi e il cui accumulo, dunque, fa crescere vertiginosamente l’importo in bolletta. Pertanto, si consiglia sempre di controllare tutte le voci della bolletta e, nel caso qualcosa non quadri, contattare i numeri utili di riferimento del servizio di fornitura dell’acqua o, in casi più gravi, un’associazione di consumatori o un legale specializzato in tali questioni.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →