Biopic musicali. La musica degli anni ‘70 e ‘80 ancora di successo

Pubblicato il 2 Dicembre 2019 alle 08:30 Autore: Gaia Gallo
Biopic musicali. La musica degli anni ‘70 e ‘80 ancora di successo
Biopic musicali. La musica degli anni ‘70 e ‘80 ancora di successo

Cosa sono i biopic? Molto semplicemente sono film biografici, in questo caso musicali, basati sulla ricostruzione della biografia di musicisti e/o cantati. Ultimamente questo genere cinematografico è molto seguito e apprezzato, come si è potuto vedere con il film Bohemian Rhapsody, uscito nel 2018, che è vicino ad arrivare al miliardo di dollari d’incassi al box office a livello mondiale.

Biopic musicali già usciti e in uscita

Oltre al film su Freddie Mercury, abbiamo anche quello su Elton John, Rocketman, ispirato per l’appunto sulla vita di quest’ultimo. Il regista, Dexter Fletcher, si ispira alla vita di Elton John per introdurre temi come la dipendenza da droghe e alcol e la disintossicazione da questi.

Oltre a quelli nominati sopra ci sono tanti altri film in fase di esecuzione che usciranno nelle sale del cinema. Come ad esempio il film documentario su David Bowie, Stardust, in cui, però, la famiglia del cantautore ha vietato l’utilizzo delle musiche originali del protagonista. Altri film in uscita sono: The power of love, sulla cantante Celine Dion, e West Side Story, su Leonard Bernstein.

The Witcher: trama, cast e anticipazioni serie tv. Quando esce

Perché il rock è ancora di succeso?

La maggior parte dei biopic musicali usciti e in uscita hanno come protagonisti delle rockstar degli anni ‘70 e ‘80. Come mai? Quegli anni sono conosciuti da tutti come gli anni più belli per la musica, e questo i produttori e i registi di Hollywood lo sanno bene. In quei tempi ci sono stati artisti e band molto apprezzati e amati in tutto il mondo: chi non conosce (per citarne alcuni) Queen, Beatles, Led Zeppelin, Pink Floyd e AC/DC?

La vita di questi era basata sulla musica e la maggior parte di loro ha avuto periodi bui scanditi da momenti complessi e bizzarri e alle volte profondamente drammatici. Per questo i registi hanno la possibilità di sfruttare materiale interessante per girare i film sulle loro vite.

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]