Milano Mountain Film Festival 2019: premi assegnati ed elenco vincitori.

Pubblicato il 4 Dicembre 2019 alle 08:55 Autore: Ignazio Rotolo
Milano Mountain Film Festival 2019 premi assegnati ed elenco vincitori.
Milano Mountain Film Festival 2019: premi assegnati ed elenco vincitori.

.

Novembre è il mese dei Festival. Contemporaneamente al Torino Film Festival, dal 27 al 30 Novembre, ha avuto luogo il Milano Mountain Film Festival 2019, dedicato alla proiezione di film e immagini fotografiche sui temi della montagna e dell’alpinismo.

Milano Mountain Film Festival – Premi assegnati

Le due categorie di concorso previste dal Festival – quella cinematografica e quella fotografica – hanno ovviamente come contenuto principale quello ambientale, in cui forte è il legame tra uomo e natura. Lungometraggi, cortometraggi, film d’animazione, purché trattino la tematica dell’alpinismo e la scoperta delle montagne. I film proiettati sono decisamente inferiori per numero rispetto al TFF, ma il MFF vanta una libertà di scelta e un’autonomia che comportano inevitabilmente un minor numero di film in concorso: 17 le pellicole presentate

Concorso cinematografico:

  • il film vincitore è stato Donnafugata di Manrico Dell’Agnola. La storia racconta della Torre Trieste, nelle Dolomiti. Sara e Omar, protagonisti del film, ripercorrono la parete sud aperta nel 2004 da Christoph Hainz. Il regista rende il film un classico, mettendo pienamente in scena le difficoltà dell’arrampicata
  • Menzione Speciale a Mbuzi Dume, di Claudio Von Planta, in cui la perseveranza e la forza di volontà caratterizzano un alpinista con un grave handicap che si confronta con la montagna più alta del continente africano.

Samuel L Jackson: chi è, carriera, biografia e filmografia

Concorso fotografico:

  • Lo scatto vincitore è stato L’Up, di Paolo Miramondi. La fotografia ci presenta un paesaggio vasto, senza ostacoli, fatta eccezione per la vetta di una montagna che sbuca dalle nuvole. Un uomo con la sua tavola da snowboard, infatti, si trova anch’egli sulla cima di una montagna, ammirando l’orizzonte in lontananza ricoperto da un suolo di nuvole. Al di sopra delle nuvole e sulla vetta di una delle montagne più alte tutto sembra meno pieno e più leggero. Uno scatto che regala una prospettiva diversa ed esalta l’importanza dello cultura dello sport di montagna, come spinta per raggiungere nuovi orizzonti fisici e mentali.

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Ignazio Rotolo

Sono uno studente di Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni. Scrittura e cinema nascono come passioni che spero mi portino da qualche parte in futuro. Se sono qui è anche per questo. “Fai quello che ami e non lavorerai un solo giorno della tua vita”.
    Tutti gli articoli di Ignazio Rotolo →