Conto corrente cointestato prosciugato, cosa accade a chi ruba i soldi?

Pubblicato il 17 Dicembre 2019 alle 09:15 Autore: Daniele Sforza

Un conto corrente cointestato svuotato da un intestatario all’insaputa dell’altro: se scoperti, si va incontro a conseguenze legali importanti. Ecco quali.

Conto corrente cointestato prosciugato
Conto corrente cointestato prosciugato, cosa accade a chi ruba i soldi?

Spesso parliamo di un conto corrente svuotato a causa di una truffa di un hacker (phishing, smishing e via dicendo) e mettiamo in guardia, coi nostri articoli, i titolari dei conti a prendere le giuste misure per evitare la dispersione dei propri dati personali. Purtroppo a volte non basta e la cronaca ci racconta anche di truffe che avvengono all’interno di una stessa famiglia. L’ultimo episodio è accaduto a Cava de’ Tirreni, dove una donna anziana si è visto prosciugare il conto cointestato dal figlio all’insaputa di lei stessa e degli altri familiari.

Come trasferire i soldi da C/C sulla carta di credito: la guida

Conto corrente cointestato: uomo ruba soldi alla madre, l’episodio a Cava de’ Tirreni

Oggetto del contendere un conto corrente cointestato tra il figlio e la madre: quest’ultima è incapace di provvedere autonomamente a se stessa perché affetta da disabilità. Il figlio ha approfittato della situazione per svuotare il conto corrente e prendere liberamente dalla cassa della madre, per un prelievo complessivo di circa 26 mila euro. Quando i familiari hanno iniziato ad accorgersi che c’era qualcosa che non andava hanno scoperto l’inghippo e denunciato il parente.

C/C: aumento spese a Natale? Il possibile piano delle banche

Cosa rischia l’uomo che ha rubato oltre 26 mila euro alla madre

L’uomo, di 70 anni, rischia ora il rinvio a giudizio, come richiesto dalla Procura di Nocera Inferiore, stando a quanto riporta il quotidiano Il Mattino. E dovrà anche rispondere dell’aggravante di aver provocato alla madre un ingente danno patrimoniale.

Richiesta visura C/C intestato: quando è ammessa e in che caso

Conto corrente cointestato prosciugato: quando è successo l’episodio

Il maxi-prelievo a insaputa della madre è avvenuto in poco meno di 1 anno, più precisamente dal 14 agosto 2012 fino al 4 luglio 2013. Anche gli altri familiari, come scritto in precedenza, erano all’oscuro dei furti dell’uomo, finché non hanno scoperto che qualche conto non quadrava e hanno dunque fatto partire la denuncia.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →