Legge di bilancio 2020: cosa contiene dopo il primo sì al Senato

Pubblicato il 18 Dicembre 2019 alle 13:24
Aggiornato il: 3 Gennaio 2020 alle 18:38
Autore: Daniele Sforza

Cosa c’è nella Legge di Bilancio 2020: i punti chiave in sintesi, dopo il primo sì arrivato in Senato. Ecco le principali novità del prossimo anno.

Legge di Bilancio 2020 cosa contiene
Legge di bilancio 2020: cosa contiene dopo il primo sì al Senato

166 voti a favore, 128 contro: questo il verdetto in Senato di lunedì sera sul maxiemendamento alla Legge di Bilancio 2020. Ora è atteso il passaggio alla Camera, ma è molto probabile che non ci saranno ulteriori modifiche, in modo tale che l’approvazione definitiva avvenga entro il 31 dicembre di quest’anno. Gli elementi che hanno fatto più rumore nelle ultime ore riguardano certamente la norma relativa alla liberalizzazione della cannabis light, così come la cancellazione della tobin tax. Ma la parola chiave della prossima Legge di Bilancio è certamente la seguente: lotta all’evasione fiscale. Confermata la plastic tax, così come la sugar tax. Ecco i punti chiave della Legge di Bilancio 2020 in sintesi.

Legge di Bilancio 2020: sterilizzazione clausole di salvaguardia Iva

Era la priorità e tale è rimasta: sono state trovate praticamente subito le risorse per sterilizzare le clausole di salvaguardia che hanno dunque scongiurato l’aumento dell’Iva. L’appuntamento è rinnovato ora per i prossimi anni: serviranno 23 miliardi di euro nel 2020 per evitare l’aumento dell’Imposta sul valore aggiunto (al 12% per l’Iva agevolata, al 25% per quella ordinaria) e 20 miliardi di euro nel 2021 (l’Iva ordinaria salirebbe al 26,5%), ma attenzione al 2022, quando le risorse necessarie per la sterilizzazione potrebbero aumentare a 27 miliardi di euro.

Legge di Bilancio 2020: nuove tasse in arrivo

In arrivo anche nuove tasse. Innanzitutto la discussa plastic tax, che entrerà a regime a partire dal 1° luglio 2019 e sarà applicata sui prodotti monouso. L’imposta sarà di 45 centesimi in più al chilo. Confermata anche la sugar tax, la tassa sulle bevande zuccherate (ma solo da ottobre 2020), con un incremento che sarà di 10 centesimi di euro al litro. Colpite anche le vincite ai giochi, ma solo a partire dal 1° marzo 2020: da quella data in poi chi acquista un Gratta e Vinci o un Milionario o gioca al Superenalotto e vince somme superiori ai 500 euro, dovrà regalare al fisco il 20% dell’incasso.

Rincari delle accise sui carburanti, ma solo a partire dal 2021, quando l’incremento sarà di 800 milioni euro, per poi aumentare a 1,2 miliardi di euro nel 2022.

Detrazioni casa

Confermate le detrazioni per gli interventi finalizzati al risparmio o alla riqualificazione energetica degli edifici, con l’aggiunta del Bonus Facciate: le persone fisiche potranno usufruire di questa nuova detrazione Irpef del 90% sulle spese sostenute per interventi di recupero o rifacimento delle facciate degli edifici. Nel novero dei lavori sono inclusi anche quelli legati alla pulitura e/o alla tinteggiatura delle facciate stesse.

Legge di Bilancio 2020: gli interventi su lavoro e famiglia

Altra parola chiave di questa Legge di Bilancio è certamente il taglio del cuneo fiscale. La riduzione è applicata ai lavoratori dipendenti che percepiscono un reddito compreso tra 26.600 e 35.000 euro. Resta poi in piedi il bonus Renzi per chi percepisce redditi compresi tra 8.174 e 26.600 euro, che dunque non viene né trasformato né abolito. Per il taglio del cuneo fiscale sono stati stanziati 3 miliardi di euro nel 2020 e 5 miliardi di euro dal 2021 in poi.

Per quanto riguarda il “pacchetto famiglia” è stato istituito un apposito Fondo denominato Fondo Assegno Universale e Servizi alla Famiglia, che provvederà alle misure e alle agevolazioni previste per le famiglie nei prossimi anni.

Tra i provvedimenti di quest’anno spicca invece il bonus latte, riservate a tutte quelle neo mamme che non possono allattare naturalmente. Il beneficio prevede l’erogazione di un importo annuo di massimo 400 euro con durata fino al compimento del sesto mese del neonato. Naturalmente il beneficio economico sarà spendibile per l’acquisto di latte artificiale.  

Lotta all’evasione fiscale

La lotta all’evasione fiscale passerà per diversi strumenti e incentivi: tra questi spicca senza alcun dubbio il disincentivo all’utilizzo del contante. Scongiurata l’impossibilità di avere diritto alle detrazioni se si paga in contanti presso le farmacie, il governo ha pensato bene a premiare chi paga con i metodi di pagamento tracciabili (carte di credito e bancomat) dei rimborsi, ovvero dei soldi da restituire per chi non paga in contanti. A tal fine il Governo ha stanziato 3 miliardi di euro per il biennio 2021-2022.

Sanità

Concludiamo questa panoramica sintetica sulle novità incluse nella Legge di Bilancio 2020 con il capitolo sanità. Le principali novità in materia riguardano lo stanziamento di 235 milioni di euro per ridurre le liste di attesa e il carico di lavoro dei Pronto Soccorso. Inoltre, il 1° settembre 2020 arriverà la tanto attesa abolizione del Superticket.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →