Governo ultime notizie: rischio crisi gennaio, ecco i temi caldi

Pubblicato il 3 Gennaio 2020 alle 19:46
Aggiornato il: 8 Gennaio 2020 alle 17:12
Autore: Giuseppe Spadaro

Governo ultime notizie, martedì 7 gennaio 2020 è previsto un vertice di maggioranza per fissare i punti fermi per le attività dell’esecutivo.

Immagine dalla conferenza stampa di Giuseppe Conte di fine anno 2019
Governo ultime notizie: rischio crisi gennaio, ecco i temi caldi

Governo ultime notizie – Come avevamo anticipato qualche settimana fa sono molti i punti dolenti che l’esecutivo dovrà affrontare all’avvio del nuovo anno. Il 7 gennaio 2020 è previsto un vertice della maggioranza con cui fissare i punti fermi delle attività.

Le spine di Conte

Tra gli argomenti su cui sarà probabilmente più difficile trovare una mediazione all’interno del governo c’è la riforma sulla prescrizione che alimenta il distacco tra Movimento 5 Stelle, Pd e Italia Viva: tutti con visioni abbastanza differenti.

Ma non l’unico nodo da sciogliere. Infatti l’anno nuovo è anche quello decisivo per due referendum: il primo relativo ad un tema che i pentastellati hanno fortemente a cuore come il taglio dei parlamentari e l’altro, proposto dalla Lega, circa la modifica della legge elettorale.

Governo ultime notizie – C’è poi il caso della posizione di Salvini circa il caso Gregoretti. E ancora la necessità di individuare una struttura portante per disegnare la prossima riforma delle pensioni annunciata dal ministro del lavoro Catalfo. E insieme a questi temi già citati, sono tantissimi altri dossier di difficile risoluzione come il caso che riguarda l’Ilva di Taranto o ancora quello della revoca delle concessioni autostradali ad Atlantia su cui spinge il M5S. Tantissime materie, tutte molto complesse rispetto alle quali non aiuta certamente la sempre maggiore eterogeneità della maggioranza di governo

Governo ultime notizie, 26 gennaio 2020 elezioni regionali in Emilia Romagna e Calabria

Inoltre, restando agli aspetti prettamente politici, non sono propriamente di aiuto per la navigazione del governo la acque sempre molto agitate all’interno del Movimento 5 Stelle. In questo momento – ma è solo l’ultimo motivo di tensione in ordine di tempo – in casa pentastellata si dibatte sulla cacciata di Gianluigi Paragone e la difesa a sorpresa da parte di Di Battista.

Infine domenica 26 gennaio tornano al voto, per le elezioni regionali, i cittadini di Emilia Romagna e Calabria. Soprattutto la prima delle due sfide viene ritenuta un sfida-chiave per la vita del governo. Tanto che in molti, tra cui Giorgia Meloni, sono pronti a scommettere che in caso di vittoria del centrodestra il governo andrà a casa.

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Giuseppe Spadaro

Direttore Responsabile di Termometro Politico. Iscritto all'Ordine dei Giornalisti (Tessera n. 149305) Nato a Barletta, mi sono laureato in Comunicazione Politica e Sociale presso l'Università degli Studi di Milano. Da sempre interessato ai temi sociali e politici ho trasformato la mia passione per la scrittura (e la lettura) nel mio mestiere che coltivo insieme all'amore per il mare e alla musica.
Tutti gli articoli di Giuseppe Spadaro →