Come disinstallare le applicazioni dannose per iOS e Android

Pubblicato il 21 Settembre 2020 alle 07:47 Autore: Lorenzo Annis

Come disinstallare le applicazioni dannose? In mezzo a milioni di app, se ne nasconde qualcuna che può causare problemi. Ecco come liberarsene.

Come disinstallare le applicazioni dannose per iOS e Android
Come disinstallare le applicazioni dannose per iOS e Android

Il mondo del digitale ha sicuramente cambiato la vita quotidiana delle persone. Ha reso molte operazioni più veloci, comode e sicure, si è espanso e continua ad espandersi giorno dopo giorno implementando nuove funzioni che fino a pochi anni fa erano impensabili: basti pensare alle operazioni bancarie, le prenotazioni di ogni genere, ma non solo.

Tutto ciò avviene tramite applicazioni che nella maggior parte dei casi vengono rilasciate gratuitamente sugli store dei diversi sistemi operativi. I più conosciuti sono il Google Play Store per Android e l’App Store per iOS, i quali al loro interno propongono milioni di app. Ma non è tutto oro ciò che luccica. Spesso, infatti, molte di queste risultano essere anomale per i nostri dispositivi e rischiose per quanto riguarda i nostri dati personali, presentandosi comunque all’interno dei sopracitati market dopo esser riuscite ad aggirare i controlli di sicurezza. Sono soprattutto minate da malware che si nascondono al loro interno e che a primo acchito passano inosservati, pur essendo presenti e in funzione. Come fare dunque per liberarsene?

LEGGI LE NOTIZIE DEL TERMOMETRO QUOTIDIANO

Come disinstallare le applicazioni dannose

Se dopo l’installazione di una specifica app notiamo ad esempio dei malfunzionamenti di qualsiasi genere al nostro dispositivo, è bene provvedere a rimuoverle. Questo è possibile entrando nelle impostazioni del device dirigendoci all’interno della lista delle applicazioni installate. Una volta trovata quella incriminata, basta cliccarci sopra e procedere alla sua disinstallazione, quando è possibile farlo. In caso contrario, è bene procedere con un ripristino che, una volta completato, porterà il dispositivo ad uno stato iniziale. Questa procedura va eseguita anche quando capita che queste app, una volta effettuato il download, si nascondano sotto falso nome e icona, rendendo dunque difficile scovarle.

Bisogna sempre avere un occhio di riguardo prima di effettuare l’installazione di un’applicazione: esistono ad esempio molti cloni delle app più note e spesso sono proprio questi a causare problemi relativi a sicurezza e malfunzionamenti di vario genere. Dobbiamo sempre ricordare in primis di affidarci agli store ufficiali e non scaricare da quelli presenti su internet, dove la percentuale di applicazioni malevole è sicuramente maggiore causa scarsi controlli di sicurezza. Inoltre, uno sguardo alle recensioni presenti su Google Play Store e App Store può aiutarci in caso di dubbi.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Lorenzo Annis

Nato il 1° luglio del 1996, è nel Termometro Politico dal 2017. Scrive prevalentemente di sport dividendosi tra pallone e pedali, le sue più grandi passioni sportive.
    Tutti gli articoli di Lorenzo Annis →