Sondaggi elettorali Euromedia: il governo giallo rosso divide gli italiani

Pubblicato il 20 Febbraio 2020 alle 13:56
Aggiornato il: 27 Febbraio 2020 alle 15:34
Autore: Andrea Turco

Il 48,1% invoca un ritorno al voto mentre il 40,5% chiede all’esecutivo di continuare a lavorare. I dati raccolti dai sondaggi elettorali Euromedia

sondaggi elettorali euromedia, intenzioni voto
Sondaggi elettorali Euromedia: il governo giallo rosso divide gli italiani

Sondaggi elettorali Euromedia: Le continue tensioni interne alla maggioranza giallo rossa con il battibecco ormai quotidiano tra il premier Conte e il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, alimentano le voci di una crisi di governo già prima dell’estate. A credere a questa eventualità è più di un terzo degli italiani (31,7%) secondo cui il Conte bis durerà fino alle elezioni regionali che si terranno la prossima primavera. Il 18,8% allunga la vita all’esecutivo fino al 2020/2021. Una percentuale simile vede invece un orizzonte più lungo, fino a fine legislatura. Il 13,8% dà come scadenza il 2022, anno in cui si eleggerà il prossimo Presidente della Repubblica. L’insofferenza degli italiani verso il governo giallo rosso si riscontra da un altro dato: quasi un italiano su due (48,1%) invoca un ritorno al voto mentre il 40,5% chiede all’esecutivo di continuare a lavorare per risolvere i problemi dell’Italia.

Sondaggi elettorali Euromedia: il governo giallo rosso divide gli italiani

I dati sono stati rilevati da Euromedia nei sondaggi elettorali per Porta a Porta andati in onda il 18 febbraio. L’istituto guidato da Alessandra Ghisleri ha registrato anche le intenzioni di voto dei partiti che vedono la Lega tornare a crescere (+0,8) e attestarsi al 31%. Il centrodestra sfiora il 50%, grazie anche a Fratelli d’Italia che sale di un punto all’11,8%. Flettono leggermente sia Forza Italia (6,2%) che Cambiamo (0,2%).

Nell’area di governo, il Partito Democratico ruba voti al Movimento 5 Stelle, crescendo dell’1,4 al 20,3%. I pentastellati proseguono la loro striscia negativa (-1%) calando al 14,4%. Rimane stabile al 5% Italia Viva mentre Liberi e Uguali sale dello 0,7 al 2,05%. In totale la coalizione giallo rossa raccoglie il 42,2% dei consensi (+1,1%).

Tutti i piccoli partiti registrano perdite. Azione di Calenda scende sotto il 3% al 2,7%. I Verdi calano di quasi un punto all’1,5% mentre +Europa è all’1%. La quota di indecisi si abbassa dello 0,8 al 32,9%.

Capitolo prescrizione. La riforma Bonafede divide gli italiani tra favorevoli (29,6%) e contrari (33,9%). C’è però più di un terzo degli italiani che non risponde perché non conosce bene l’argomento.

I sondaggi elettorali di Euromedia si chiudono con l’ambizioso piano per il Sud annunciato dal governo che prevede investimenti per 21 miliardi di euro in 3 anni e 100 in 10 anni. Un piano ritenuto poco credibile dal 67,8% degli italiani.

ultimi sondaggi, sondaggi politici elettorali, media sondaggi
sondaggi elettorali euromedia, intenzioni voto
Fonte: Euromedia
Fonte: Euromedia
sondaggi elettorali demopolis, intenzioni voto altri partiti
Fonte: Euromedia
Fonte: Euromedia
sondaggi elettorali euromedia, investimenti sud
Fonte: Euromedia

Nota metodologica

Data o periodo in cui è stato realizzato il sondaggio: tra il 17 e il 18 febbraio. Campione casuale nazionale rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne secondo genere, età, livello di scolarità, area geografica di
residenza, dimensione del comune di residenza. (800 interviste): 800 intervistati (interviste valide) – numero dei non rispondenti/rifiuti all’intervista: 1.147 – totale contatti effettuati: 1.947. Il margine di errore relativo ai risultati del sondaggio (livello di rappresentatività del campione del 95%) è +/- 3.5% per i valori percentuali relativi al totale degli intervistati (800 casi). Metodo raccolta delle informazioni: Interviste telefoniche – metodologia C.A.T.I.-C.A.M.I.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Andrea Turco

Classe 1986, dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano approda a Termometro Politico.. Dal gennaio 2014 collabora con il portale d'informazione Smartweek. Su Twitter è @andreaturcomi
Tutti gli articoli di Andrea Turco →