Risultati elezioni suppletive Roma 2020: chi ha vinto e percentuali

Pubblicato il 2 Marzo 2020 alle 14:37
Aggiornato il: 5 Marzo 2020 alle 21:46
Autore: Guglielmo Sano

Risultati elezioni suppletive Roma 2020: eletto l’esponente di spicco del Pd e attuale ministro dell’Economia Roberto Gualtieri

Fontana di Trevi
Risultati elezioni suppletive Roma 2020: chi ha vinto e percentuali

Risultati elezioni suppletive Roma 2020: eletto deputato l’esponente di spicco del Pd e attuale ministro dell’Economia Roberto Gualtieri. Il seggio da deputato era rimasto vacante dopo la nomina dell’ex Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni a Commissario Europeo per gli Affari Economici.

Elezioni suppletive Roma: scarsa affluenza

Ieri, domenica 1 marzo 2020, si sono svolte le elezioni suppletive per un seggio alla Camera dei deputati nel Collegio uninominale 01 – Lazio 1. Nella circoscrizione sono compresi i rioni – tradizionalmente legati al centrosinistra – di Monti, Esquilino, Castro Pretorio, Campo Marzio, Trevi, Celio, Testaccio, Trastevere, Prati, Trionfale, Flaminio. L’affluenza finale si è attestata a quota 17,66%: hanno votato 32.880 aventi diritto (73 le schede bianche, 185 le schede non valide) su 186.234 voti complessivi.

Alle suppletive, l’affluenza è sempre molto bassa: di solito non supera il 25%. In questo caso particolare sulla scarsa partecipazione non possono non aver pesato fattori come la domenica ecologica, anche se il Comune aveva previsto delle deroghe per gli elettori, la pioggia, ma probabilmente anche i timori legati alla diffusione del Covid 19 (gli scrutatori hanno consegnato le schede indossando dei guanti di lattice).

I risultati: Gualtieri senza rivali

Come detto, la vittoria è stata conquistata da Roberto Gualtieri (della lista “Roma con Gualtieri”) con il 62,24%: circa 20.300 preferenze per lui. Seguito da Maurizio Leo, candidato del centrodestra unito in quota Fratelli D’Italia, che ha raccolto il 26% (8.500 voti) e Rossella Rendina del Movimento 5 Stelle, 1.4522 i voti per la pentastellata equivalenti al 4,36%. Marco Rizzo del Partito Comunista ha totalizzato 855 voti (2,62%). A poca distanza la candidata di Potere al Popolo Elisabetta Canitano (785 voti). Mentre il leader del Popolo della Famiglia Mario Adinolfi ha raccolto l’1,32%. Infine non ha supera l’1% Luca Lo Muzio, il candidato di Volt.

Il 4 marzo del 2018, Gentiloni aveva preso il 42% dei voti, superando il candidato del centrodestra Luciano Ciocchetti (31%) e Angiolino Cirulli del Movimento 5 Stelle (16,8%).

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →