Bonus mascherine e gel 2020: importo, a chi spetta e quando arriva

Pubblicato il 20 Settembre 2020 alle 05:08 Autore: Claudio Garau

Bonus mascherine 2020: che cosa è stato stabilito nel decreto liquidità di aprile? A quale agevolazione fiscale i cittadini potranno fare riferimento?

Bonus mascherine e gel 2020 importo, a chi spetta e quando arriva
Bonus mascherine e gel 2020: importo, a chi spetta e quando arriva

Per contrastare la crisi economica – oltre che sanitaria – causata dal coronavirus, il Governo ha deciso di adottare differenti agevolazioni, tra cui quella fiscale per l’acquisto di dispositivi di protezione quali mascherine e gel. Si tratta insomma di un vero e proprio bonus mascherine, che compare nella bozza del decreto liquidità, ormai in dirittura d’arrivo e pronto per essere varato entro la metà del mese di aprile. Vediamo allora più da vicino in che cosa consiste questo bonus e come funzionerà.

Se ti interessa saperne di più sullo stop ai licenziamenti dei caregiver, causa coronavirus, clicca qui.

Bonus mascherine: di che si tratta e come funzionerà

Secondo le indicazioni trapelate negli ultimi giorni, si tratterebbe di un’agevolazione fiscale tramite credito d’imposta al 50%, per tutti coloro che effettueranno l’acquisto di mascherine, gel per le mani, disinfettanti e tutti i prodotti che possono servire per disinfettare ed evitare contagi da Covid-19. Il bonus mascherine varrà per le spese correlate all’acquisto di quanto citato, fino al 31 dicembre 2020, entro un massimo di spesa di 20.000 euro per ogni beneficiario della misura. Il tetto massimo di spesa è stato individuato in 50 milioni di euro.

Ma nella relazione al decreto, si leggono utili ulteriori indicazioni in merito. Infatti è prevista l’estensione dell’agevolazione fiscale anche alle spese legate alla sanificazione di tutti gli ambienti e degli strumenti di lavoro. Nell’elenco dei dispositivi coperti da tale “bonus mascherine”, troviamo infatti dispositivi di protezione individuale come guanti, visiere di protezione, occhiali protettivi, calzari e tute di protezione, mascherine chirurgiche, Ffp2 e Ffp3. Ovviamente, si tratta di materiale dedicato anche e soprattutto al personale medico e sanitario. Ma non solo: il bonus in oggetto attiene anche alle spese per l’installazione di dispositivi di sicurezza (pannelli protettivi e barriere) che possano proteggere la collettività e, nello specifico, i lavoratori dall’esposizione accidentale ad agenti biologici come il Covid-19, favorendo il rispetto delle distanze di sicurezza tra le persone (almeno un metro e mezzo).

Concludendo, non resta che attendere il varo formale del decreto liquidità, atteso tra pochi giorni, per vedere quali saranno tutti i dettagli della normativa, anche in merito al suddetto bonus mascherine.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Claudio Garau

Laureato in Legge presso l'Università degli Studi di Genova e con un background nel settore legale di vari enti e realtà locali. Ha altresì conseguito la qualifica di conciliatore civile. Esperto di tematiche giuridiche legate all'attualità, cura l'area Diritto per Termometro Politico.
    Tutti gli articoli di Claudio Garau →