Bollo auto 2020: proroga pagamento regione per regione, la tabella

Pubblicato il 15 Maggio 2020 alle 10:53 Autore: Daniele Sforza

Alcune regioni hanno ufficializzato la proroga del pagamento del bollo auto 2020 a causa dell’emergenza sanitaria. Ecco quali sono.

Bollo auto 2020 proroga pagamento regione
Bollo auto 2020: proroga pagamento regione per regione, la tabella

A causa dell’emergenza sanitaria, molte regioni hanno deciso per lo slittamento della scadenza del pagamento del bollo auto, per chi è tenuto a pagarlo in questi mesi. Quasi tutte le regioni hanno optato per una proroga, ma le nuove scadenze possono risultare differenti di regione in regione. Per questo motivo abbiamo trovato utile fare il punto della situazione, quando siamo arrivati a venerdì 15 maggio 2020, e passare in rassegna tutte le nuove scadenze decise dalle regioni in merito al versamento del bollo auto.

Esenzione pagamento per reddito: come funziona

Bollo auto 2020: proroga scadenza, ecco in quali Regioni

Essendo il bollo auto un’imposta che spetta alle Regioni, sono queste ultime a decidere per una eventuale proroga delle scadenze. La maggior parte di queste ha provveduto a comunicare tempestivamente la nuova data da segnare sul calendario per il pagamento, mentre per tutte quelle regioni non elencate di seguito resta la scadenza originaria e pertanto non è stata decisa alcuna proroga.

La Regione Valle d’Aosta, con la legge regionale n. 5/2020, ha stabilito uno slittamento della scadenza del pagamento del bollo auto previsto per i mesi di marzo-aprile-maggio-giugno 2020, differendola al 31 luglio 2020, senza che siano applicati sanzioni o interessi.

In Lombardia la nuova scadenza è fissata invece un mese prima, ovvero al 30 giugno 2020, e per chi opta per la domiciliazione sul conto corrente avrà anche diritto a uno sconto del 15%. La stessa data del 30 giugno è stata fissata in Piemonte, così come in Veneto (per i bolli scaduti tra l’8 marzo e il 31 maggio). Anche in Trentino Alto Adige la nuova scadenza è il 30 giugno, così come in Friuli Venezia Giulia per i bolli scaduti tra l’8 marzo e il 30 aprile 2020.

In Liguria la nuova data per versare il bollo auto scaduto tra marzo e giugno è il 31 luglio, mentre in Emilia Romagna bisognerà pagare il mese precedente, quindi entro il 30 giugno 2020, per i bolli scaduti tra il 1° marzo e il 30 aprile. In Toscana la scadenza per i bolli scaduti da marzo a maggio è stata prorogata al 30 giugno, mentre Marche e Abruzzo hanno deciso di far slittare l’adempimento al 31 luglio, senza l’applicazione di sanzioni e interessi come avviene in ogni regione, per i bolli scaduti tra l’8 marzo e il 31 maggio.

Cancellazione dal PRA in caso di mancato pagamento

Bollo auto 2020: in quali Regioni non è ancora prorogata la scadenza

L’Umbria ha guardato ulteriormente avanti, spostando l’originaria scadenza del 30 giugno al 30 settembre 2020, come riferisce Il Messaggero. Il 30 giugno torna a essere la data X nel Lazio, mentre in Abruzzo si avrà tempo fino al 31 luglio 2020 per i bolli scaduti tra l’8 marzo e il 31 luglio.

Scendendo nel Meridione, in Campania la nuova scadenza è il 30 giugno, ma solo per gli automobilisti il cui bollo auto è scaduto tra il 24 marzo e il 31 maggio.

In Calabria, a fine aprile, si è deciso per la nuova scadenza del 31 luglio. La Sicilia guarda addirittura oltre, facendo slittare la data del pagamento dei bolli scaduti tra l’8 marzo e il 31 ottobre al 30 novembre 2020.

Ancora nessuna novità da Basilicata, Molise, Puglia e Sardegna.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →