Sondaggi elettorali Opimedia: regionali Liguria, Toti davanti a tutti

Pubblicato il 2 Luglio 2020 alle 11:00
Aggiornato il: 28 Luglio 2020 alle 15:55
Autore: Andrea Turco

Secondo i sondaggi elettorali Opimedia, il presidente uscente batterebbe i potenziali candidati dell’alleanza Pd e Movimento 5 Stelle

Sondaggi elettorali Opimedia: regionali Liguria, Toti davanti a tutti
Sondaggi elettorali Opimedia: regionali Liguria, Toti davanti a tutti

La Liguria è una delle sei regioni che andrà al voto nell’election day di settembre. Alcuni istituti demoscopici, tra cui Noto e Demopolis, hanno già cominciato a fare alcune previsioni sugli esiti del voto. In Liguria, il presidente uscente, Giovanni Toti, viene dato in pole per la riconferma. Il risultato viene confermato anche dai sondaggi elettorali Opimedia commissionati da Liguria Popolare, lista civica nata l’anno scorso a sostegno dell’attuale coalizione di governo regionale. Secondo la rilevazione, effettuata tra il 22 e il 26 giugno, Toti vincerebbe le elezioni contro un qualsiasi potenziale candidato del tandem Pd e M5S. A cominciare dal più papabile: Ariel Dello Strologo.

Sondaggi elettorali Opimedia: regionali Liguria, Toti davanti a tutti

In questo caso il divario tra Toti e l’avversario “giallo rosso”, avvocato e presidente della Comunità Ebraica di Genova, sarebbe di ben 20 punti (57% contro 27%). Il distacco aumenterebbe se la coalizione Pd, M5S e liste civiche convergesse sul nome di Aristide Massardo, ex preside di Ingegneria dell’Università di Genova: in questo caso il distacco salirebbe al 26% (59% contro 33%). L’unico candidato in grado di ridurre le distanze da Toti sarebbe Ferruccio Sansa, giornalista e scrittore, che Opimedia sonda al 40% contro il 55% di Toti. In realtà tutti e tre gli scenari qui descritti sono al momento ipotetici in quanto Pd e M5S non hanno ancora trovato la quadra sul candidato da contrapporre al centrodestra. E il tempo comincia a scarseggiare.

Sondaggi elettorali Opimedia: regionali Liguria, il consenso dei partiti

Lato partiti, il Partito Democratico si può consolare con il primato nella regione (25%). Seconda la Lega con il 21% mentre Cambiamo!, la lista del governatore Toti, è terza con il 14,9%. Fratelli d’Italia (8%) ha quasi raggiunto il Movimento 5 Stelle (8,1%). Forza Italia e Liguria Popolare sono sondati rispettivamente al 5,4% e al 4,1%. Italia Viva, che in Liguria ha deciso di correre con un suo candidato, è data al 2%, superata da Liguria Condivisa (3,4%), lista civica progressista in appoggio a Pd e M5S. Gli altri partiti di sinistra sono al 5,5% mentre gli altri di destra vengono dati all’1,8%. Il Buonsenso, il movimento creato dall’ex capogruppo del M5S in Consiglio regionale della Liguria, Alice Salvatore, è ultimo con lo 0,7%.

Nota metodologica

Data o periodo in cui è stato realizzato il sondaggio: dal 22 al 26 giugno 2020. Campione casuale stratificato per quote, rappresentativo della popolazione ligure maggiorenne, età, area geografica e ampiezza del comune di residenza. Campione di 802 intervistati. Campione rappresentativo della popolazione ligure maggiorenne per quote di età, area geografica, ampiezza del comune di residenza, occupazione. Intervallo fiduciario delle stime: ±2,3% su dato medio. Metodo raccolta delle informazioni: CATI, CAWI.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Andrea Turco

Classe 1986, dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano approda a Termometro Politico.. Dal gennaio 2014 collabora con il portale d'informazione Smartweek. Su Twitter è @andreaturcomi
Tutti gli articoli di Andrea Turco →