Scadenze fiscali agosto 2020: cartelle esattoriali, Iva e calendario date

Pubblicato il 30 Luglio 2020 alle 09:29 Autore: Daniele Sforza

Il calendario delle scadenze fiscali di agosto 2020: tra cartelle esattoriali e adempimenti Iva, ecco tutte le date da tenere a mente questo mese.

Scadenze fiscali agosto 2020
Scadenze fiscali agosto 2020: cartelle esattoriali, Iva e calendario date

Come ogni mese riepiloghiamo il calendario degli adempimenti fiscali con tutte le date da tenere a mente. Questo mese ci risulta però ancora difficile avere un quadro della situazione aggiornato: il calendario delle scadenze fiscali agosto 2020 è infatti soggetto agli aggiornamenti che seguiranno alle disposizioni governative dipendenti dall’emergenza sanitaria. Sotto questo aspetto bisogna infatti attendere il decreto agosto che a breve il governo licenzierà e che sarà fondamentale per chi attende novità sulle scadenze fiscali.

Scadenze fiscali agosto 2020: novità nel nuovo decreto

Dalla sospensione delle cartelle esattoriali a quella relativa ai versamenti mensili Iva, senza dimenticare le ritenute Irpef e Inps, nonché la moratoria dei mutui. Il decreto agosto sarà altrettanto importante dei precedenti e conterrà al suo interno diverse novità molto interessanti, alcune delle quali già preannunciate dal viceministro dell’Economia Antonio Misiani.

Tra i provvedimenti in arrivo il possibile rinvio della scadenza delle cartelle esattoriali, dal 31 agosto al 31 ottobre. Il blocco riguarderà anche i pignoramenti e le ipoteche, nonché le ganasce fiscali e le pratiche di riscossione coattiva, come riferisce teleborsa.it. La proroga riguarderà anche i versamenti Iva, le ritenute Irpef e Inps del trimestre marzo-aprile-maggio. Al momento la scadenza non riguarda il mese di agosto bensì cade il 16 settembre: potrebbe però rivelarsi necessaria una rimodulazione del versamento delle imposte, con il 50% versato quest’anno e il residuo 50% versato tra il 2021 e il 2022.

Non ci sono novità per quanto riguarda la scadenza per il saldo-acconto Irpef, adempimento che scade il 20 luglio. Il viceministro Misiani ha affermato che il governo ha già preso diversi provvedimenti in favore delle piccole e medie imprese, considerando l’eliminazione dell’Irap e altre concessione, come l’eliminazione dell’Imu per gli alberghi. Se il pagamento delle tasse non è avvenuto entro il 20 luglio si potrà comunque fare il mese successivo, ovvero entro il 20 agosto, con una integrazione dello 0,4%.

A ogni modo, di seguito elenchiamo alcune tra le scadenze fiscali al momento note valide per il mese di agosto 2020.

Giovedì 20 agosto

Le agenzie di somministrazione lavoro saranno tenute a comunicare tutti i rapporti instaurati, prorogati, trasformati e cessati nel mese precedente con lavoratori somministrati. La comunicazione dovrà avvenire per mezzo di modalità telematica presso il Centro per l’impiego competente tramite modello Unificato Somm.

Altro adempimento riguarda il versamento dei contributi al Fondo CCNL Logistica Trasporto Merci e Spedizioni e riguarda le aziende del settore che applicano l’apposito contratto nazionale, anche per il personale dipendente delle Agenzie Marittime Raccomandatarie Agenzie Aeree e Mediatori Marittimi iscritte ai fini contributivi e previdenziali presso l’Inps nel settore commercio terziario. L’adempimento riguarda il versamento dei contributi relativi al mese precedente.

I datori di lavoro e i committenti soggetti all’obbligo assicurativo Inail sono tenuti al versamento del premio Inail a saldo 2019 e anticipo 2020 e dovranno farlo esclusivamente in via telematica all’Inail.

In conclusione i datori di lavoro preponenti nel rapporto di agenzia saranno tenuti al versamento dei contributi riguardanti le provvigioni liquidate agli agenti e rappresentanti nel 2° trimestre 2020.

Scadenze fiscali agosto 2020: gli adempimenti di martedì 25

Questo giorno cade l’adempimento fiscale relativo alla presentazione degli elenchi riepilogativi INTRASTAT, che riguarda gli operatori intracomunitari con obbligo mensile. La comunicazione dovrà avvenire esclusivamente in via telematica all’Agenzia delle Dogane mediante il Servizio Telematico Doganale E.D.I. oppure all’Agenzia delle Entrate, sempre in modalità telematica.

Lunedì 31 agosto

Chiudiamo infine con lunedì 31 agosto: i datori di lavoro delle aziende private e pubbliche dovranno inviare all’Inps in via telematica la Comunicazione dei dati retributivi e contributivi UniEmens dei lavoratori dipendenti, e le informazioni necessarie per l’implementazione delle posizioni assicurative individuali e l’erogazione delle prestazioni riguardanti il mese precedente.

Questo giorno cade anche il termine ultimo per la compilazione o stampa del Libro Unico Lavoro. Saranno tenuti a questo adempimento tutti i datori di lavoro privati, fatta eccezione per i datori di lavoro domestici, le aziende individuali artigiane senza dipendenti, le società cooperative e ogni altro tipo di società priva di lavoratori subordinati e imprese familiari che lavorano solo con parenti.

Le aziende industriali saranno invece tenute al versamento dei contributi integrativi per il Fondo Dirigenti di azienda industriale.

Altra scadenza fiscale è il versamento dell’imposta dovuta da parte delle imprese di assicurazione sui premi e accessori incassati a luglio 2020 nonché eventuali conguagli relativi al mese di giugno 2020.

Concludendo, il 31 agosto gli enti non commerciali e i produttori agricoli sono tenuti alla dichiarazione mensile INTRA, che andrà fatta esclusivamente in via telematica tramite intermediari abilitati o usando i canali Fisconline o Entratel.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →