Coprifuoco alle 22: tensioni interne al Governo Draghi. Quando cambierà?

Pubblicato il 26 Aprile 2021 alle 10:59 Autore: Guglielmo Sano

L’inizio del coprifuoco alle 22 continua ad alimentare forti tensioni all’interno del Governo Draghi. Principale fautore della proposta di slittamento la Lega

Coprifuoco alle 22: tensioni interne al Governo Draghi. Quando cambierà?

Coprifuoco alle 22: tensioni interne al Governo Draghi. Quando cambierà?

L’inizio del coprifuoco alle 22 continua ad alimentare forti tensioni all’interno del Governo Draghi. Principale fautrice della proposta di slittamento la Lega. Quando potrebbe essere nuovamente esaminata la possibilità di spostarlo (alle 23) o addirittura di eliminarlo del tutto?

Coprifuoco alle 22: tensioni interne al Governo Draghi

La questione dell’inizio del coprifuoco alle 22 ancora al centro di un dibattito, acceso, all’interno del Governo Draghi. Ieri, domenica 25 aprile, si sono scontrati attraverso il capo leghista Salvini, principale fautore in seno all’esecutivo di uno slittamento, e il leader Dem Letta. Il primo ha rinnovato il suo No incassando l’invito a ritirarsi dalla compagine dell’esecutivo dal secondo. Sullo sfondo la confusione generata dal caso di alcune parole pronunciate dal ministro per gli Affari Regionali Gelmini.

Quest’ultima aveva avanzato l’ipotesi di una linea “morbida” rispetto al sanzionamento di chi torna a casa dopo le 22 dopo essere stato a cena in un ristorante (basterebbe mostrare lo scontrino per evitare la multa). Questa possibilità è stata nettamente smentita dal Ministero dell’Interno: d’altra parte, la questione rimane controversa visto che da oggi, ristoranti, bar, cinema, teatri, se dotati di spazi all’aperto – di fatto – possono rimanere aperti anche la sera.

Quando potrebbe cambiare l’orario di inizio?

L’intenzione di Palazzo Chigi, per quello che si può capire al momento, è quella di confermare l’orario di inizio del coprifuoco alle 22 per tutta la permanenza dello stato di emergenza (termine fissato attualmente al 31 luglio). Ipotesi improbabile considerando come, nel corso della discussione sull’ultimo Decreto Covid, proprio la Lega dovrebbe aver strappato allo stesso Presidente del Consiglio la promessa di riesaminare la possibilità di slittamento (di un’ora almeno) dell’orario di inizio del coprifuoco già a metà maggio (il 15 maggio è un’altra data chiave per la ripartenza del paese).

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →