Italia Europei 2021: battuta l’Inghilterra. Nuova vittoria dopo 53 anni

Pubblicato il 12 Luglio 2021 alle 09:45 Autore: Guglielmo Sano
Italia Europei 2021: battuta l’Inghilterra. Nuova vittoria dopo 53 anni

Italia Europei 2021: battuta l’Inghilterra. Nuova vittoria dopo 53 anni

Italia Europei 2021: si conclude nel migliore dei modi la spedizione degli azzurri di Mancini allo stadio di Wembley, Londra. La nazionale italiana conquista il suo secondo torneo continentale 53 anni dopo la prima e unica vittoria risalente al 1968.

Battuta l’Inghilterra ai calci di rigore

Italia Europei 2021: è cominciata in salita la finale contro l’Inghilterra di Gareth Southgate giocata nella serata di ieri, lunedì 11 luglio 2021. Fischio di inizio, un traversone dalla destra trova Shaw pronto a metterla in rete: gli azzurri si trovano sotto di un gol al secondo minuto. Nel secondo tempo, intorno al 60esimo minuto, una convulsa mischia su calcio d’angolo e poi Bonucci (scelto come player of the game, uomo-partita) riesce a mettere la palla in rete.

Fine dei tempi regolamentari, supplementari tesi e poi i calci di rigore. Forte lo spavento dopo la parata di Pickford su Belotti ma, alla fine, complici il palo di Rushford e le parate di Donnarumma (eletto miglior giocatore della competizione) su Sancho e Saka, l’Italia vince il secondo torneo continentale della sua storia, dopo quello del 1968.

Italia Europei 2021: seconda vittoria a 53 anni dalla prima

Italia Europei 2021: Grande delusione, chiaramente, per gli inglesi che ospitavano per la prima volta la finale di un Europeo e la prima finale di rilievo internazionale dopo quella dei mondiali del 1966 (poi vinta: unica soddisfazione nella storia dei Leoni). Adesso sono due le coppe nella bacheca della nazionale italiana, che raggiunge la Francia, e può guardare verso Spagna e Germania che ne hanno conquistate tre.

Il trionfo però appare ancora più straordinario se si pensa a come la nazionale abbia perso il treno per i mondiali in Russia: il gioco inefficace e il gruppo diviso che venne eliminata dalla Svezia nel novembre 2017 ha lasciato il posto a una squadra unita, tenace, bella, emozionante. L’obiettivo di Mancini al momento di prendere le redini azzurre portare a casa europei e mondiali: all’epoca, sembrava più uno slogan che altro, oggi niente sembra essere fuori portata per la nazionale italiana.

Segui Termometro Politico su Google News

Scrivici a redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →