Reddito di cittadinanza: come cambia con la legge di bilancio 2022?

Pubblicato il 17 Novembre 2021 alle 13:38 Autore: Claudio Garau
Rinnovo reddito di cittadinanza 2020

Reddito di cittadinanza: come cambia con la legge di bilancio 2022?

L’iter riguardante la legge di bilancio 2022 entra finalmente nel vivo. La bozza giunge in Parlamento, e all’esame di Camera e Senato c’è anche il capitolo lavoro, con vari interventi in arrivo: novità tra l’altro sia per gli ammortizzatori sociali, che per il discusso reddito di cittadinanza.

Di seguito intendiamo focalizzarci sulle modifiche previste per il RdC, un sussidio che il Governo vuole conservare, ma che nel 2022 auspicabilmente assumerà una diversa fisionomia, per favorire le nuove occupazioni e per combattere l’uso distorto della misura.

Reddito di cittadinanza: decalage, congruità dell’offerta e ruolo delle agenzie per il lavoro

Il reddito di cittadinanza potrà giovarsi del finanziamento aggiuntivo pari a un miliardo di euro, con la dote complessiva che tocca quota 8,8 miliardi. Secondo le stime, il contributo contro la povertà sarà diretto a circa 1,37 milioni di nuclei percettori, restando all’incirca sul livello del 2021, ma comunque in aumento rispetto al 2020. Chiaramente l’impatto della pandemia è stato determinante nell’incremento delle domande.  

Previsto il cd. decalage mensile di 5 euro, al secondo no all’offerta di lavoro il sussidio sarà cancellato. Diminuita, per quanto attiene alla congruità della prima offerta, da 100 a 80 km la distanza massima dalla residenza del percettore del reddito di cittadinanza. Deve però trattarsi di luogo raggiungibile entro 100 minuti.  

Invece, la seconda offerta potrà essere situata in tutta la penisola, con la conseguenza che l’accettazione implicherebbe la volontà di trasferirsi altrove. Vi è altresì la novità dell’obbligo di partecipare ad attività e colloqui in presenza  e se il percettore è assente ingiustificato perde il sussidio.  

Nel 2022, il meccanismo del reddito di cittadinanza implica inoltre che la mediazione tra domanda e offerta di lavoro sia aperta anche ai privati. Ed alle agenzie per il lavoro accreditate è riconosciuto un premio per ogni assunzione fatta con il loro contributo. 

Covid malattia Inps: quarantena equiparata a malattia fino a fine anno

Reddito di cittadinanza: le misure anti abuso

Le novità introdotte nel testo della legge di bilancio 2022 sono interessanti anche sul piano della lotta agli abusi, messi in atto da chi finora ha ottenuto indebitamente il sussidio.  

Prevista dunque una stretta sui controlli sul reddito di cittadinanza per impedire l’aggiramento delle regole: il testo della manovra include un piano ad hoc di verifiche sui requisiti patrimoniali, con particolare riferimento ai beni detenuti all’estero. Compito dell’Inps sarà gestire efficacemente tutti questi controlli. 

All’orizzonte altresì controlli preventivi dei dati anagrafici di residenza, soggiorno e cittadinanza da parte dello stesso Inps, che renderà noti i casi ritenuti sospetti ai Comuni. I sindaci avranno poi 4 mesi di tempo per ultimare le relative verifiche, nel corso delle quali il pagamento del contributo sarà sospeso.  

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU GOOGLE NEWS

Scrivici a redazione@termometropolitico.it

L'autore: Claudio Garau

Laureato in Legge presso l'Università degli Studi di Genova e con un background nel settore legale di vari enti e realtà locali. Ha altresì conseguito la qualifica di conciliatore civile. Esperto di tematiche giuridiche legate all'attualità, cura l'area Diritto per Termometro Politico.
    Tutti gli articoli di Claudio Garau →