Obbligo Vaccino: come si muovono gli altri paesi in Europa?

Pubblicato il 12 Gennaio 2022 alle 08:00 Autore: Guglielmo Sano
Obbligo Vaccino: come si muovono gli altri paesi in Europa?

Obbligo Vaccino: come si muovono gli altri paesi in Europa?

Obbligo vaccino: da sabato 8 gennaio 2022 in Italia è in vigore la vaccinazione obbligatoria anti-Covid per chi ha più di 50 anni di età. Diversi paesi europei si sono mossi o si stanno muovendo nella stessa direzione.

Obbligo vaccino: come si muovono gli altri paesi in Europa?

Obbligo vaccino: In Italia da sabato 8 gennaio 2022 è entrata in vigore la vaccinazione obbligatoria per gli over 50 (dopo quella prevista in prima battuta solo per operatori sanitari e forze dell’ordine). Previste sanzioni – controlli a partire da febbraio – per chi rientra in questa fascia d’età e non ottempera alla disposizione a prescindere dalla cittadinanza e dall’impiego (anche se le multe sono decisamente più salate nel caso si sia trovati a lavoro senza Super Green pass, documento che si ottiene solo a seguito della somministrazione).

Diversi paesi europei si stanno muovendo nella stessa direzione: cioè quella della vaccinazione obbligatoria solo per alcune categorie giudicate particolarmente a rischio. Di fatto, solo in Austria è stato previsto un obbligo per la popolazione generale: in realtà la proposta deve ancora passare al vaglio del Parlamento, d’altra parte, l’approvazione viene considerata una formalità dal Governo di Vienna. Dunque, a partire dall’1 febbraio, tutti coloro che hanno più di 14 anni saranno tenuti a farsi somministrare il composto ad eccezione di donne in gravidanza, guariti dal Covid da meno di 180 giorni, esenti per motivi di salute. In caso di inottemperanza, multa da 600 euro (con penale da 3.600 euro a seguito di mancato pagamento) a partire dal 15 febbraio. La sanzione potrà essere reiterata ogni 3 mesi.

Solo in Austria imposto alla popolazione generale

Obbligo vaccino: in Grecia la vaccinazione obbligatorio entrerà in vigore a partire dal 16 gennaio per tutti coloro che hanno più di 60 anni di età. Multa da 100 euro ogni mese finché non ci si prenota. La misura sarebbe in corso di estensione anche per i 50enni, secondo le ultime anticipazioni della stampa internazionale. Sempre per gli Over 60 l’obbligo di vaccinazione è in vigore – ma solo sulla carta al momento – in Repubblica Ceca.

In Francia obbligo solo per comparto Sanità e forze dell’ordine, in Germania solo per il personale sanitario. L’obbligo entrerà in vigore solo per operatori sanitari, forze dell’ordine e insegnanti in Polonia a partire dall’1 marzo. Dall’1 aprile la vaccinazione diventerà obbligatorio per gli operatori sanitari nel Regno Unito.

Segui Termometro Politico su Google News

Scrivici a redazione@termometropolitico.it

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →