Pubblicato il 14/12/2013 Ultimo aggiornamento: 10 Aprile 2014 alle 17:46

Elezioni europee, Fratelli d’Italia potrà utilizzare simbolo An

autore: Giuseppe Spadaro
Elezioni europee, Fratelli d'Italia potrà utilizzare simbolo An

Elezioni europee, Fratelli d’Italia potrà utilizzare simbolo An. Fratelli d’Italia partito di destra fondato da Giorgia Meloni, Ignazio La Russa e Guido Crosetto potrà utilizzare alle elezioni europee del 2014 il simbolo di Alleanza Nazionale. A deciderlo l’assemblea della Fondazione di Alleanza Nazionale che ha approvato con 290 voti favorevoli la proposta presentata sotto forma di mozione da Meloni-La Russa-Alemanno. L’utilizzo del simbolo, è scritto nella mozione, avviene a patto che si impegni a ospitare “tutti coloro che si riconoscono nelle tesi di Fiuggi del 1995”. Nulla a che vedere quindi tra questa decisione ed il patrimonio della vecchia An che dovrà continuare ad essere gestito dalla Fondazione.

Reazione di Francesco Storace “Scippare un simbolo” – Dura la reazione di Francesco Storace che, dopo aver militato (con Meloni, La Russa, Alemanno) in Alleanza Nazionale ha fondato il movimento politico “La Destra”. Le parole di Storace:”290 voti sono un po’ pochini per scippare un simbolo. E non servono nemmeno per andare in Europa. Dall’assemblea di ‘An’ roba senza vergogna” afferma l’ex presidente della Regione Lazio.

Elezioni europee, Fratelli d'Italia potra utilizzare simbolo An

Primo segnale distensivo ingresso di Giorgia Meloni nella Fondazione – Giovedì scorso si è tenuto il vertice con il quale si è ratificato l’ingresso nella Fondazione An di Giorgia Meloni, primo segnale di avvicinamento tra l’ex leader del movimento giovanile Azione Giovani Meloni e l’ex sindaco di Roma Alemanno.

Autore: Giuseppe Spadaro

Direttore Responsabile di Termometro Politico. Iscritto all'Ordine dei Giornalisti (Tessera n. 149305) Nato a Barletta, mi sono laureato in Comunicazione Politica e Sociale presso l'Università degli Studi di Milano. Da sempre interessato ai temi sociali e politici ho trasformato la mia passione per la scrittura (e la lettura) nel mio mestiere che coltivo insieme all'amore per il mare e alla musica.
Tutti gli articoli di Giuseppe Spadaro →