•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 20 dicembre, 2013

articolo scritto da:

Cuba, avanza la “revolución liberal” di Raúl Castro

Cuba, avanza la revolucion liberal di Raul Castro

Venerdì, i membri del governo cubano hanno approvato il progetto delle politiche economiche e di bilancio dello Stato da attuare nel 2014. Secondo tale progetto, gli investimenti previsti soprattutto nell’ambito delle infrastrutture garantirebbero pienamente un aumento del PIL del 2,2% entro la fine 2014. Inoltre, l’espansione economica di Cuba sarà dovuta soprattutto grazie all’industria saccarifera, all’agricoltura, alle attività alberghiere e al commercio.

L’economia cubana sta affrontando un processo di rinnovamento continuo, e ormai avanzato: infatti, sin dell’insediamento di Raúl Castro nel 2008, il governo cubano ha avviato varie riforme economiche, come quella recente in ambito monetario, che probabilmente è la più rilevante fra quelle finora intraprese. Infatti, è stata annunciata la fine del “doppio sistema monetario” che, introdotto dopo la caduta dell’Unione Sovietica per risolvere la grave crisi economica del Paese, finora aveva creato soltanto distorsioni e disuguaglianze economiche fra i cittadini cubani.

Cuba, avanza la revolucion liberal di Raul Castro

Il peso cubano convertibile (CUC), equivalente a 1 dollaro statunitense, era riservato ai turisti e ai cubani come pagamento di benzina, alberghi, ristoranti e la maggior parte di cibi e prodotti importati, mentre i dipendenti statali e i pensionati utilizzavano il “comune” peso cubano (CUP), pari a circa 0,04 dollari. Tuttavia, il governo cubano ha annunciato che simili distorsioni saranno presto cancellate, e il CUC e il CUP saranno gradualmente unificati.

Non è ancora stato annunciato quando ciò avverrà ma, probabilmente, saranno necessari alcuni anni affinché si realizzi in maniera definitiva per evitare eventuali contrazioni economiche, come un aumento dell’inflazione. Pertanto, è stato preferito mantenere ancora invariati i tassi di cambio.

Infine, va aggiunto che la fine del “doppio sistema monetario” non è l’unica novità intrapresa dal governo cubano: infatti, è stata annunciata anche la liberalizzazione del mercato, così da permettere che il prezzo dei veicoli sia fissato dalle leggi della domanda e dell’offerta. Di conseguenza, sarà abolito gradualmente il precedente sistema di compravendita delle vetture, in vigore dal 1959.

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Giuramento della Palla avvelenata

Giuramento della Palla avvelenata

articolo scritto da: