Prezzo petrolio: previsioni 2019 e quotazione a febbraio. Il valore

Prezzo petrolio: previsioni 2019 e quotazione a febbraio. Il valore Movimenti contrastanti nell’ambito della quotazione del petrolio negli ultimi giorni. Una prima influenza l’ha avuta la tensione sulla situazione in Venezuela. L’Amministrazione Trump ha minacciato sanzioni sulla società petrolifera statale venezuelana, la Petroleos de Venezuela, unico vero polmone dell’economia del Paese Sudamericano. Sono analoghe a quelle già imposte da tempo all’Iran. Il taglio delle importazioni dei 500 milioni di barili giornalieri da parte degli USA è un colpo importante inferto a Maduro, considerando che già nel 2018 il Venezuela era sceso a un milione di barili al giorno, rispetto ai precedenti 1,6. Tuttavia, il taglio ha influenzato anche i prezzi globali. Infatti se il 28 gennaio la quotazione Brent del petrolio era scesa sotto i 60 dollari al barile il primo febbraio si è saliti ai massimi del 2019, oltre i 63 dollari. È stato appunto l’effetto della diminuzione dell’offerta di greggio venezuelana. Prezzo petrolio, i fattori che frenano la sua crescita D’altro canto, però, vi sono elementi che hanno spinto verso il basso la quotazione del petrolio. Non a caso questa è scesa dopo il 4 febbraio, quando è tornata sotto quota 62 dollari al barile, e poi è... View Article