Migranti, incontro Salvini Maiteeq sulla Libia: via embargo sulle armi

Migranti, incontro Salvini Maiteeq sulla Libia: via embargo sulle armi Via l’embargo sulle armi alla Libia. Per favorire un maggior controllo da parte della Guardia Costiera del paese nordafricano delle rotte marittime da cui passano i flussi migratori verso l’Italia e l’Europa. È la richiesta scaturita dall’incontro di ieri giovedì 5 luglio 2018 al Viminale tra il ministro dell’Interno Matteo Salvini e il vicepresidente del Consiglio presidenziale libico Ahmed Maiteeq. Nella conferenza stampa congiunta, però, Salvini non ha lesinato pesanti frecciate indirette (ma non troppo) contro l’atteggiamento tenuto dalla Francia di Emmanuel Macron in Libia. La vera partita, in realtà, al di là della gestione della ‘patata bollente’ sui migranti, sembra proprio essere quella dello scontro geopolitico in atto con i cugini transalpini. In gioco, l’ingerenza sul Mediterraneo e su Tripoli. E, soprattutto, sui suoi pozzi di petrolio dell’area. Migranti, incontro Salvini Maiteeq sulla Libia: la questione embargo Per il Ministro dell’Interno la fine dell’embargo contro la Libia (che include anche gli armamenti) sarà fondamentale nella gestione dei flussi di migranti. In più, l’Italia si è impegnata a garantire l’invio di alcuni mezzi navali: 12 sono già in arrivo. Si lavora per altre 17 imbarcazioni. Ma per Maiteeq questo non... View Article