•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 9 settembre, 2014

articolo scritto da:

Emilia-Romagna, a Bonaccini e Richetti contestate spese per 9000 euro

Poco meno di 4mila euro tra rimborsi chilometrici, cene e pranzi. Questa la cifra che la procura di Bologna contesta a Stefano Bonaccini nell’ambito dell’inchiesta sulle spese ‘pazze’ dei consiglieri emiliano romagnoli in cui il candidato Pd alle primarie è indagato per peculato. Ammontano invece a 5.500 euro le spese ritenute illecite e contestate a Matteo Richetti, il deputato Pd che ha annunciato il proprio ritiro dalla corsa alle primarie.

La notizia di reato è stato un vero e proprio fulmine a ciel sereno nel PD. Per le elezioni regionali in Emilia, che si terranno il 23 novembre, si aspettava una competizione alle primarie di  grande livello. La questione delle primarie con ben due renziani ha destato l’interesse anche del premier stesso, che dal palco di Bologna della Festa dell’Unità aveva dato il via libera alle primarie invogliando gli sfidanti ad appoggiare, dopo la sconfitta, chi risulterà vincitore.

richetti pd

RICHETTI SU FB, MI RITIRO PERCHÈ SERVE UNITÀ – “L’unità è un valore che non va solo dichiarato, ma anche praticato”. Così il deputato Pd Matteo Richetti motiva su Facebook la decisione di ritirarsi dalle primarie del centrosinistra per la presidenza della Regione Emilia-Romagna. L’unità “per me, in politica, è un valore importante – scrive – così come lo è trovare un punto di sintesi, di lavoro insieme. Per questo non metterò in campo la mia candidatura. Decisione sofferta e meditata, ma credo sia nell’interesse dell’Emilia Romagna e del Pd. Ora non è il momento delle divisioni, il nostro Paese e la nostra regione non possono permetterselo. Nel tempo in cui stiamo portando avanti riforme importanti per l’Italia – aggiunge – accolgo l’invito, arrivato da più parti, all’unità. Lo faccio perchè non basta prendere applausi scroscianti dal nostro popolo, dai democratici, quando si fanno appelli alla coesione. Bisogna saperla realizzare. Voglio ringraziare tutti coloro che hanno messo la loro faccia e la loro firma a mio sostegno, sapendo che non una goccia di questo sforzo andrà perduta”.

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle Voluttà

La colazione dei cavalieri

La colazione dei cavalieri

articolo scritto da:

Trackbacks

  1. […] sono le notizie che si dividono le prime pagine dei quotidiani oggi: i due candidati Pd alle primarie per la presidenza dell’Emilia Romagna risultati indagati per… e il premier Matteo Renzi che promette “meno tasse sul […]

  2. […] faremo una ragione, troveremo una persona altrettanto preparata ed autorevole”. A proposito della bufera giudiziaria abbattutasi sul PD emiliano e sull’ipotesi che il premier abbia chiesto al candidato Richetti di fare un passo indietro […]

  3. […] Emilia Romagna: dopo il colpo di scena di ieri nulla è dato per scontato. A sconvolgere il quadro politico, a poche settimane dalle primarie del 28 […]

  4. […] alle spese pazze dei consiglieri Pd in Emilia Romagna, l’inchiesta ha travolto anche i due candidati alle primarie per la presidenza della regione, Bonaccini e Richetti.Il Fatto Quotidiano attacca invece il premier che avrebbe messo “le mani sul Csm” mentre […]

  5. […] L’indagine che ha travolto i vertici del Pd in Emilia Romagna continua a far rumore. Sulla questione è tornato uno degli indagati eccellenti, Matteo Richetti. Il deputato modenese del Pd, torna sulla sua decisione di non partecipare alle primarie Pd. “Matteo Renzi non mi ha mai chiesto di ritirarmi dalle primarie ma certo da Roma e in Emilia ho ricevuto sollecitazioni a fare un po’ di ordine nel quadro che si era creato. Ho scelto di fermarmi – spiega Richetti – per semplificare il quadro e per evitare ogni possibile strumentalizzazione e divisione, ho cercato di fare una scelta che rafforzasse il lavoro del Pd”. “La mia decisione – aggiunge – ha coinciso con le informazioni che poi mi sono arrivate sull’indagine e per questo ho ritenuto ancora più opportuno ritirarmi. Posso dire che le motivazioni che mi hanno portato a fermarmi dalla corsa si sono sommate”. […]